LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MANTOVA:Mulina, stadio e Podest: tris da 60 milioni
30-08-05, pag. 9, Cronaca di Mantova



E sulle scelte per lo sviluppo della citt pesano anche lindotto e loccupazione

Solo per ristrutturare il palazzo medievale lavoreranno circa 250 persone

Un business da 60 milioni di euro, capace di generare per, attraverso lindotto, un volume di affari ben pi elevato e di impegnare, nei prossimi anni, una quantit notevole di forza lavoro. Chi ha tracciato la strada per lo sviluppo delle tre grandi opere, lamministrazione cio targata Burchiellaro, aveva in mente di cambiare il volto di tre aree strategiche della citt: laccesso da porta Mulina, con la nuova sede degli uffici comunali, quello da porta Cerese, liberando larea che oggi ospita lo stadio, e il centro storico, ristrutturando il Palazzo del Podest per farne la nuova sede di rappresentanza del municipio. Lamministrazione guidata da Fiorenza Brioni sta invece ripensando ai project, con lobiettivo, probabile, di portare avanti solo quello per costruire lerede del Martelli. Il confronto, gi avviato in via Roma, coinvolge insomma il futuro dellintera citt. Agli amministratori spetta il compito di sciogliere ora due nodi. Il primo di carattere strettamente economico. Per portare avanti le tre grandi opere, il nuovo stadio, la sede degli uffici di Mulina e il Podest, il Comune dovrebbe sborsare decine di milioni di euro, tra i costi per la realizzazione delle strutture e i successivi oneri di manutenzione (a parte lo stadio, per utilizzare il quale sarebbero i privati a pagare un canone annuo allamministrazione comunale), a fronte di un impegno finanziario decisamente meno elevato da parte dei privati. E giusto, allora, seguire questo percorso? Quesito numero due: i tre progetti sono effettivamente di pubblico interesse per la comunit? E quali sono gli interessi in gioco? Proviamo a ragionare, guardando s ai numeri ma anche alla prospettiva di una citt che potrebbe diventare, nei prossimi anni, un maxi-cantiere. E partiamo dal cuore, dal suo centro storico. Dal progetto di restauro del Palazzo del Podest, destinato ad ospitare gli uffici di rappresentanza del municipio. Un intervento complesso, di restauro conservativo, di recupero di un patrimonio storico (si tratta di un edificio duecentesco) che versa in condizioni di totale abbandono. Un intervento da poco meno di 13 milioni di euro, che porterebbe, attraverso lindotto, alloccupazione di circa 250 persone, considerato limpegno delle imprese specializzate nei restauri e nellimpiantistica. Il piano per Porta Mulina prevede la realizzazione di una palazzina, destinata ad ospitare tutti gli edifici comunali, che dovrebbe dare la sensazione, a chi arriver dal ponte, di avere di fronte lantica porta della citt. Del progetto da oltre 25 milioni di euro firmato dallarchitetto svizzero Mario Botta (che passa per la permuta di due terreni, uno di propriet del privato e uno del Comune) fanno parte anche i nuovi parcheggi, con duecento posti auto a rotazione e un centinaio a disposizione dei privati. E per realizzare lintervento ipotizzabile limpegno, per due anni, di circa 500 persone tra le aziende che si occuperanno delle opere edili e quelle che lavoreranno nellimpiantistica. A Porta Mulina previsto anche un nuovo rond che dovrebbe cambiare il volto dellingresso in citt, un progetto che slegato per dal project financing e che seguir quindi un percorso autonomo. Se il progetto di finanza non dovesse decollare sullarea privata sorger comunque un nuovo edificio, in base al piano particolareggiato gi approvato dal consiglio comunale. E veniamo al nuovo stadio. Tra i tre progetti quello firmato dallarchitetto inglese Richard Rogers per costruire al confine con il comune di Curtatone lerede del Martelli sembra il pi caldeggiato dallamministrazione Brioni. La demolizione del vecchio stadio permetter, nellarea di porta Cerese, la realizzazione (nel giro di diversi anni) di nuovi spazi destinati alle attivit commerciali e direzionali. Si tratta di 30mila metri quadrati, per un valore immobiliare di decine di milioni di euro. La costruzione dello stadio dar lavoro invece a circa 250 persone per due anni



news

18-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news