LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MANTOVA La replica al sindaco sul destino dell’edificio di largo XXIV Maggio. Maglia: troppo oneroso ristrutturare l’ex caserma
15-09-05, pag. 9, Cronaca di Mantova






Il mancato acquisto dal demanio dello Stato dell’ex caserma Curtatone e Montanara da parte del Comune, all’asta del settembre del 2002, diventa a tre anni di distanza occasione di frizione tra il sindaco Fiorenza Brioni e l’ex assessore al decentramento, oggi capogruppo Ds, Giorgio Maglia. Uno scambio di frecciate che, per la verità, s’inseriscono nel più ampio e delicato affaire della sede della succursale dell’Ermitage. E rappresenta l’ennesima contrapposizione tra le due anime del partito della Quercia. Ieri il sindaco aveva lanciato una piccola bomba nella questione ancora irrisolta della sede da offrire al prestigioso museo russo: «Un’altra sede (in alternativa alla palazzina liberty individuata dalla precedente amministrazione, ndr) poteva essere il convento di San Sebastiano, l’ex presidio militare di largo XXIV Maggio. A suo tempo, quando il Comune poteva esercitare il diritto di prelazione su quell’immobile rinunciò a farlo. Quella distrazione ci ha fatto perdere un’occasione unica». A replicare alla Brioni non è l’assessore che allora gestiva la politica immobiliare del Comune (Stefano Montanari), ma Giorgio Maglia che nella giunta Burchiellaro copriva il ruolo d’assessore al decentramento. E’ appena il caso di ricordare che oggi Maglia è uno dei principali esponenti dell’area ‘continuista’ dei Ds. «Come ex assessore - dice Maglia - preciso che la giunta rinunciò al diritto di prelazione relativo all’ex caserma dopo aver valutato attentamente i costi elevati dell’operazione: tra l’acquisto 2 milioni e 500mila euro e la sistemazione dell’immobile, tra i 7 e gli 8 milioni d’euro, il Comune sarebbe andato incontro ad un impegno non compatibile con le proprie risorse. L’opzione per la sede dell’Ermitage cadde quindi sulla palazzina antistante che, dovendo essere acquistata da Cariverona, non comportava alcun onere per il Comune se non quello di circa 300mila euro per gli arredi». Il Comune aveva all’epoca puntato gli occhi sull’ex caserma per farne la sede della collezione d’arte moderna. Lo stabile era stato inserito nel protocollo d’intesa sottoscritto nel 2000 dall’allora ministro, Giovanna Melandri, e dal sindaco Gianfranco Burchiellaro. (nico)



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news