LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MANTOVA A Mulina un palazzo di 10 piani
pubblicato il 17/03/2005, Cronaca di Mantova





In dirittura d’arrivo la riqualificazione della zona che prevede investimenti per circa 26 milioni. A Mulina un palazzo di 10 piani. A metà aprile il bando per gli uffici comunali e il rondò. La nuova Mulina, con il rondò e la palazzina degli uffici comunali che darà la sensazione, a chi arriverà dal ponte, di avere di fronte l’antica porta della città, sta per decollare. La giunta ha approvato la proposta presentata dalle imprese Coghi spa e Scattolini & Foroncelli, corredata dal progetto preliminare redatto dall’architetto svizzero Mario Botta, e ora si appresta a dare il via alla fase conclusiva. Entro metà aprile verrà emesso il bando per la gara europea: il migliore offerente si aggiudicherà la progettazione definitiva ed esecutiva e la realizzazione delle opere.
L’investimento sarà molto impegnativo: 25 milioni 972 mila euro; in tre anni tutto dovrebbe essere pronto. «Con questo atto - dice soddisfatto il sindaco Gianfranco Burchiellaro - si conclude un mandato con cui abbiamo ridisegnato una parte importante della città. Il progetto di Porta Mulina sarà realizzato attraverso un project financing che ha tenuto conto di una lunga disamina nella quale componenti della maggioranza come verdi e Pdci hanno chiesto di adottare una soluzione urbanistica coerente con la situazione circostante». Il primo cittadino si riferisce alla riduzione dell’altezza dell’edificio che accoglierà tutti gli uffici comunali: sarà di dieci piani e, comunque, non supererà l’attuale piezometro di piazza Nodari Pesenti. La nuova palazzina consentirà di accorpare in un unico edificio tutti gli uffici comunali, attualmente sparsi in cinque plessi (palazzo Soardi, via Roma, via Visi, viale Fiume e via Conciliazione). Il Comune, nel project financing, metterà 19 milioni 828 mila euro, che ricaverà vendendo il comando della vigilanza inviale Fiume e la sede dell’assessorato lavori pubblici in viale Visi (introito previsto, 3 milioni 300 mila euro), emettendo buoni ordinari comuali (4 milioni 500 mila) e vendendo altri terreni (12 milioni).
Il privato si accollerà il resto della spesa, cioè 6 milioni 145 mila euro. Una volta realizzati, i nuovi uffici saranno dati in gestione per 20 anni, ad un canone annuo di 300 mila euro, a chi li realizzerà. Per quanto riguarda la sede dell’assessorato ai servizi sociali di via Conciliazione, l’idea è quella di trasformarla nella «casa delle associazioni», uno stabile unico, cioè, a disposizione delle assoiciazioni del volontariato e ricreative della città. A questa soluzione plaude l’assessore alle politiche giovani, Monica Perugini: «Ho proposto io questo nuovo utilizzo del plesso - ricorda - e la giunta è stata d’accordo».
Palazzo Soardi, dove attualmente si trovano l’anagrafe, l’agenzia servizi al cittadino e l’assessorato alla cultura, e la sede municipale di via Roma resteranno di proprietà comunale: «Quando la sede istituzionale si trasferirà a palazzo del Podestà - lancia l’idea l’assessore allo sviluppo competitivo, Stefano Montanari - l’edificio storico di via Roma potrebbe ospitare la prefettura, oggi inquilina della Provincia».



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news