LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia & Goldin coppia da record , coppia da record
Brescia Oggi, Luned 27 Marzo 2006




Numeri straordinari per lAvventura che ha chiuso i battenti ieri

Van Gogh e Gauguin toccano quota 540.000


Ragazzi che giocano a bocce in piazza Tebaldo Brusato, in unatmosfera rilassata e quasi ferragostana, mentre a pochi metri di distanza ancora in circolo ladrenalina della Notte dei colori.
Il gran finale pensato da Marco Goldin per il congedo da Brescia e dai bresciani dellAvventura del colore nuovo - la grande mostra dedicata dal patron di Linea dombra a Van Gogh, Gauguin e agli intrecci delle loro vite e della loro arte - ha riscosso un lusinghiero successo.
Lultimo visitatore della no stop durata trentasette ore e mezza, dalle 8.30 di sabato alle 22 di ieri, ma anche lultimo visitatore in assoluto della mostra entrato a Santa Giulia alle 21.
Anzi, entrati, perch si tratta di una giovane coppia di Lugo di Ravenna: Emanuela Grilli e Mirko Baroncini. Con i loro biglietti (ma lorganizzazione glieli ha regalati, e del resto era il minimo...) il totale dei tagliandi staccati per la rassegna - che aveva aperto i battenti il 22 ottobre dello scorso anno - ha raggiunto quota 540.000.
Di particolare rilievo anche il dato parziale dellultima giornata, che Marco Goldin particolarmente felice di riferire a Bresciaoggi: Abbiamo superato per la prima volta quota diecimila, esulta al telefono il curatore della rassegna; per lesattezza, nella giornata di ieri hanno visitato la mostra 10.249 persone.
Di rilievo pure il dato della no stop culminata nella Notte dei colori: in 18.279 sono entrati a Santa Giulia per ammirare le opere dei due grandi pittori, ma anche prendere parte alle iniziative programmate da Linea dombra.
Aveva iniziato Goldin, rivestendo i panni dellattore. Sotto una tensostruttura allestita nel grande chiostro, andata in scena una riduzione di Lontano dal mondo, la lettura poetica che ha visto Gilberto Colla e Sandro Buzzatti dare corpo e voce a Van Gogh e Gauguin. Il patron di Linea dombra ha intessuto un dialogo scenico con le loro ombre, la loro poetica, la loro arte, contrappuntato dalle musiche composte da Paolo Troncon.
Dopo una pausa per gustare i dolci bresciani e i vini offerti nel chiostro, iniziata la visita al monastero guidata dal sindaco Paolo Corsini, appena raggiunto da una telefonata dellamico Vittorio Sgarbi; il critico darte ed ex sottosegretario ai Beni culturali annunciava al primo cittadino il proprio arrivo a movimentare la Notte dei colori. Detto e fatto.
Attorno a Corsini, che ha ricordato la storia del monumento cittadino e le sue peripezie giuridiche, quasi tutta la Giunta comunale e tanti cittadini che hanno approfittato dellinconsueto cicerone. Poi la notte proseguita miscelando come in un gigantesco shaker arte e musica, spuntini e divertimento, fino alleroica conclusione delle 6.30, con un quasi riminese cappuccino e brioche.
E adesso il re morto, viva il re. Van Gogh e Gauguin addio, tocca a Turner e gli impressionisti. La grande storia del paesaggio moderno in Europa. Lappuntamento per il 28 ottobre, tutti si aspettano un altro grande successo.i.r.



news

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

16-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 agosto 2019

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

Archivio news