LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA: Sanatoria edilizia a scapito del paesaggio
Quotidiano di Sicilia, 18 febbraio 2006

Ambiente & Energia


Bocciata dalla Corte costituzionale la legge della Regione siciliana n. 4 del 2003 per la parte riguardante le costruzioni edificate in aree protette - Legambiente: «La maggioranza parlamentare dell'Ars non perde mai l'occasione di forzare le leggi»


--------------------------------------------------------------------------------

Bocciata dalla Corte Costituzionale, con sentenza n° 39, la legge della Regione Siciliana n° 4 del 2003 per la parte riguardante la possibilità di sanatoria edilizia per le costruzioni edificate in aree sottoposte a vincolo paesaggistico.
Al comma 11 dell'articolo 17, tale legge così recitava testualmente: "Il parere dell'autorità preposta alla gestione del vincolo è richiesto, ai fini della concessione o autorizzazione edilizia in sanatoria, solo nel caso in cui il vincolo sia stato posto antecedentemente alla realizzazione del l'opera abusiva". Tale disposto di legge andava a modificarne, in direzione di un sempre maggiore ed indiscriminato lassismo, uno precedente (legge n°17/1994) che imponeva, invece, l'obbligatorietà del nulla osta della Soprintendenza anche quando il vincolo paesaggistico venisse posto successivamente alla costruzione dell'opera abusiva.
La Corte Costituzionale ha, come auspicato e come prevedibile, bloccato questo ennesimo assalto all'integrità territoriale e paesaggistica della nostra isola anche a suo tempo denunciato da Legambiente.
È proprio il caso di dire, però, che il lupo perde il pelo ma non il vizio.
Il comma 4 del ddl n°1095 del 2006, di recente e per la seconda volta impugnato dal Commissario dello Stato, suona così: "Qualora l'opera abusiva sia stata costruita in zona soggetta a vincoli speciali a tutela del territorio o di beni culturali, ambientali, paesistici o archeologici, il parere dell'autorità preposta alla gestione del vincolo è richiesto, ai fini della concessione o autorizzazione in sanatoria, solo nel caso in cui il vincolo in atto esistente sia stato apposto antecedentemente alla realizzazione dell'opera abusiva." Balza agli occhi che i due testi, quello del 2003 e quello del 2006, sono assolutamente identici.
Risibile se non fosse drammaticamente vero.
«La maggioranza parlamentare dell'Ars non perde mai l'occasione di forzare le leggi e il buon senso – osserva Salvatore Granata, segretario di Legambiente Sicilia – non si ferma davanti a nulla, non possiede il senso dell'interesse generale e persevera tenacemente nel suo tentativo di svendere territorio ed ambiente ad interessi particolari e clientelari, come questa vicenda emblematicamente mette in evidenza. Ma dopo la Sentenza dei giorni scorsi – continua Granata – è chiaro che anche l'ultima riprosizione della norma, varata in fretta e furia sfidando il Commissario dello Stato, subirà eguale sorte».

http://www.qds.it/qds.nsf/(ArticoliWWW)/4E73633114752676C1257117006452F6


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news