LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Su quelle pendici, 28 secoli fa, Romolo costru la sua capanna
Valerio Massimo Manfredi
Il Messaggero 17/2/2006

Il soprintendente archeologico del Foro romano e Palatino Angelo Bottini lancia l'allarme: il colle pi famoso di Roma ha bisogno di cure urgenti. Interventi immediati perquindici milioni di euro ma sul medio, lungo termine, una spesa di 130 milioni di euro: 260 miliardi delle vecchie lire. E' una bella somma ma anche vero che il Palatino, unito al Colosseo dallo stesso itinerario turistico, rende circa venticinque milioni di euro all'anno. Quasi certamente questa cifra sar al lordo di una quantit di spese considerevoli, soprattutto per il personale, la pulizia, la manutenzione etc. ma tuttavia una cifra di tutto rispetto. La storia e la sorte ci hanno lasciato in eredit un patrimonio artistico e archeologico senza pari nel mondo intero, patrimonio che da un lato costituisce l'attrattiva pi importante alla base della nostra principale industria, il turismo; dall'altra, sotto il profilo etico e civile, di fatto una delle principali componenti della nostra identit nazionale e culturale. Il Palatino il cuore del cuore d'Italia, l'ombelico dell'Urbe, il colle dalle cui pendici, ventotto secoli fa sarebbe scesa la lupa per allattare i due cuccioli d'uomo abbandonati dalla corrente in fondo all'ansa del Tevere, oggi una delle piazze pi belle del mondo, quella su cui si affacciano Santa Maria in Cosmedin, il tempio di Ercole e l'arco di Giano. Il Palatino il luogo del mito delle origini di Roma. Di l i gemelli trassero l'auspicio per decidere chi avebbe fondato la nuova citt, l fu tracciato il solco quadrato e l si consum il fratricidio di Romolo che uccise il fratello che aveva osato violarlo. Ancora in et imperiale vi si mostrava il tugurium Romuli, la
capanna di Romolo, che veniva continuamente restaurata come una preziosa reliquia. Lass c'
la casa di Augusto con la sua camera da letto decorata da inquietanti maschere teatrali, quasi a ricordare che il potere deve sempre camuffarsi e sembrare ci che in realt non . Da quella piccola residenza l'erede di Cesare resse le sorti del mondo conosciuto abitando fino alla fine una semplice dimora privata.
In seguito su quel colle sorse il pi grande palazzo del mondo, la sede di rappresentanza degli imperatori ormai non pi tenuti a fngersi repubblicani: un complesso di sale, cortili, palestre, maneggi, caserme, cucine, giardini e fontane da far impallidire qualunque altra dimora. Marmi e mosaici, bronzi e statue. Quasi tutto il tempo e gli uomini hanno rovinato, depredato e spogliato: Eppure quelle maestose rovine, quei ruderi giganteschi hanno un fascino e un'attrattiva straordinari, affacciati su uno dei paesaggi urbani pi belli del mondo: il Tevere da una parte, il Foro dall'altra, il Colosseo alle spalle. Ma a dispetto delle dimensioni imponenti sono strutture fragilissime. Non esistono pi le coperture, i tetti e i portici, e spesso non ci sono nemmeno le connessure fra muro e muro. Solo mattoni nudi e malte millenarie, esposti alle precipitazioni, alle variazioni di temperatura, alle scosse sismiche, alle infiltrazioni che lentamente corrodono e sgretolano. Per questo la manutenzione tanto impegnativa e costosa. A Pompei, per esempio, i puristi non vogliono sentir parlare di integrazioni filologicamente discutibili, ma al lato pratico, le case a cui si sono rifatte le coperture si sono conservate, quelle che ne sono prive sono esposte ad un continuo degrado. Per quanto concerne il Palatino il problema si posto solo per sezioni minime come la casa di Augusto o quella di Livia o come l'area dei fondi di capanna risalenti all'ottavo secolo protetti da una tettoia di copertura. La gran parte del complesso monumentale deve essere mantenuta cos come i secoli ce l'hanno consegnata dopo secoli di spoliazioni. Ma ne vale la pena. Se 130 milioni di euro sembrano molti, pensiamo agli enormi sprechi cui assistiamo quasi ogni giorno: ospedali, carceri, ponti, strade, scuole e opifici iniziati e mai finiti, abbandonati a un lento deterioramento. Basterebbero le briciole di quelle dissennate dilapidazioni per trasmettere ai nostri discendenti le memorie pi antiche ed imponenti del nostro passato.



news

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

21-08-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 agosto 2019

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

Archivio news