LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

(Sardegna) Soldi per il patrimonio Unesco la Corte dei conti apre l'inchiesta
Marco Sedda
Giornale di Sardegna, 25-GEN-2006





Consulenze d'oro. Nel mirino le consulenze che hanno portato al riconoscimento per i Tenores. La Procura vuole dalla Provincia di Nuoro i documenti sugli incarichi agli esperti


LA SPESA TOTALE 400.000 MILA EURO
GLI INCARICHI 250.000 MILA EURO Il costo complessivo delle consulenze per scrivere la relazione da presentare all’Unesco
8 ESPERTI I beneficiati dalla Provincia di Nuori. Tra loro la figlia del Vice Direttore generale per la Cultura dell’Unesco


La Corte dei conti nasce per vigilare sulle amministrazioni dello Stato «così da prevenire e impedire sperperi e cattive gestioni». Ieri la sezione regionale della Corte dei Conti ha richiesto all'amministrazione provinciale di Nuoro tutti i documenti che riguardano l'iter con cui si è arrivati alla proclamazione del
canto a tenore come patrimonio intangibile dell'umanità tutelato dall'Unesco. Un'inchiesta aperta d'ufficio sulla base di una “notitia damni” (la notizia di un possibile reato) appresa di recente dalla stampa regionale.
VUOLE VEDERCI CHIARO, la Corte, perché tra i suoi scopi c'è «quello di verificare se l'azione amministrativa sia stata economica, efficiente ed efficace». Ma tra i suoi compiti c'è anche quello di vigilare «affinchè gli enti che gestiscono ingenti quote di risorse pubbliche, si attengano a parametri di legittimità ed improntino la loro gestione a criteri di efficacia ed economicità». Per questo ha richiesto alla Provincia di Nuoro «qualsiasi atto o notizia» che riguarda l'inserimento del canto a tenore nel patrimonio intangibile dell'Unesco, e non è escluso che nelle prossime settimane disponga «ispezioni ed accertamenti diretti». La Corte vorrà per esempio sapere quali criteri sono stati utilizzati dall'amministrazione provinciale per individuare gli esperti. Per esempio l'architetto Carla Maurano, coordinatrice del gruppo di otto consulenti, è stata scelta dall'allora presidente Francesco Licheri dopo aver avuto contatti con gli Organismi internazionali (tra cui l'Unesco) e quindi, come è scritto nella delibera del 30-12-2003, «acquisita la disponibilità di un esperto altamente qualificato». Questa prima consulenza è costata 90 mila euro.
LA CORTE DEI CONTI dovrà anche capire se è congrua la cifra di 250 mila euro con cui sono stati pagati gli otto consulenti per redigere la Proposta di candidatura all'Unesco. Ma dovrà anche verificare se era davvero necessario e congruo spendere 400 mila euro per ottenere la proclamazione di bene intangibile dell'umanità per il canto a tenore. Dovrà accertare, insomma, «la legittimità e la regolarità delle gestioni», così come «la rispondenza dei risultati dell'attività amministrativa agli obiettivi stabiliti dalla legge valutando comparativamente costi, modi e tempi dello svolgimento dell'azione amministrativa».



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news