LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Beni culturali, tra dibattiti e (poche) riforme
Alessandro Martini
Il Giornale dell'arte 15/11/2002

Silvia Dell’Orso racconta come
e quanto i temi della gestione dei beni culturali in Italia siano diventati comportamenti politici.


Le vicende, entusiasmanti e più spesso dolenti, del patrimonio nazionale nelle sue diverse manifestazioni e implicazioni sono le protagoniste di un’indagine di taglio giornalistico al tempo stesso approfondita e ricca di dati e riferimenti aggiornati, e di lettura godibilissima. Al dibattito culturale, teorico e spesso dotto, su cosa debba intendersi per «bene» e «patrimonio», e quale significato debba questo assumere in relazione ai diversi concetti di tutela, valorizzazione, accessibilità al pubblico, e in rapporto a quello più ampio di «identità nazionale», il volume affianca e sovrappone considerazioni puntuali su episodi e casi emblematici fino alla più recente attualità, interviste dirette ai protagonisti, intuizioni e spunti innumerevoli di approfondimento e talvolta di critica. Senza mai perdere di vista il ruolo, spesso incerto ma sempre fondamentale, di quel Ministero per i Beni culturali e ambientali (oggi «per i Beni e le Attività culturali»), tra «riforme» e «riforme delle riforme», oggetto costante di pubblica discussione quando non di esplicite polemiche.
L’indagine è a vastissimo raggio e, se trova spunto nel tema centrale dei musei, stretti tra il dibattito sulla «privatizzazione» e una perdita progressiva di obiettivi strategici e talvolta addirittura di identità (culturale e istituzionale), procede poi ben oltre, perché «non si può pensare, sottolinea Silvia Dell’Orso, che tutti problemi del patrimonio artistico italiano comincino e finiscano nel museo».
E i temi toccati sono innumerevoli: dal ritardo cronico del progetto di catalogazione del patrimonio nazionale (obiettivo per cui era stato istituito l’Istituto centrale per il catalogo e la documentazione, l’Iccd), al patrimonio ecclesiastico (per cui la Cei ha invece lanciato un intervento di censimento integrale dei beni mobili delle singole diocesi); dall’«inesauribile caveau di reperti archeologici» presenti nel sottosuolo del nostro paese alla minaccia continua dei furti sull’intero territorio (per cui si parla addirittura di «Supermarket Italia»); dalle mostre d’arte e il turismo culturale «indotto», alle risorse finanziarie, sempre carenti, destinate alla cultura (nel quadro di un rapporto pubblico-privato alla ricerca di una definizione). Fino ai nuovi strumenti normativi: segno, come opportunamente segnalato, di «un inedito interesse politico nei confronti del nostro patrimonio».
Grande evidenza è riservata anche ai protagonisti, «vecchi e nuovi», del dibattito e della cronaca. Con, sullo sfondo dell’affresco, la questione critica della salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio italiano, tra danni ormai consolidati, l’aggressione di continui abusivismi e scempi in spregio alla normativa vigente, e la minaccia ricorrente di condoni prossimi venturi.

http://www.ilgiornaledellarte.com/news/article.asp?idart=3519


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news