LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PONTE SULLO STRETTo:Tre chilometri di inutilità
di Paolo Tosatti
“Avvenimenti”, 20-26 gennaio 2006



“Il ponte sullo stretto di Messina è un’opera inutile, oltre che dannosa”. Non usa mezzi termini Lidia Lotta, presidente regionale di Legambiente Calabria. Lei e la sua associazione fanno parte di quel vasto schieramento che si oppone alla costruzione del ponte, e che scenderà in piazza a Messina il prossimo 22 gennaio. “Vi sono un’infinità di ragioni per opporsi – spiega la presidente –. Il ponte andrebbe a insistere su un ambito paesaggistico molto particolare, e il progetto presentato dalla società Stretto di Messina lascia irrisolti una serie di problemi, sia tecnici sia relativi all’impatto che alle conseguenze sull’ambiente”. Quando fu presentato il primo progetto di ponte nel 1992, corredato dallo studio di valutazione sull’impatto ambientale, la società fu costretta a ritirarlo perché furono presentate delle obiezioni motivate da parte delle associazioni ambientaliste che bloccarono la realizzazione dell’opera. Ma ora la società assicura una riduzione del 25 per cento del danno ambientale. “Il nuovo progetto, in realtà, non è stato modificato di molto – denuncia Lidia Lotta –. Sono state apportate solo alcune modifiche che, secondo il gruppo di esperti di cui ci siamo avvalsi, creano addirittura maggiori dubbi rispetto al progetto originario”. Con i suoi 3666 metri di lunghezza, il ponte dovrebbe vantare la più lunga campata centrale del mondo, superiore ai tre chilometri. E tutte le associazioni ambientaliste sono d’accordo: se fosse realizzato, l’Italia potrebbe vantare un nuovo primato, anche se triste: quello di ospitare il più grande eco-mostro del pianeta. Roba da far rabbrividire anche Scilla e Cariddi. Non si lasciano invece intimidire le oltre venti associazioni che fanno parte dell’omonimo coordinamento calabrese che, armato dei mitologici nomi, porta avanti, insieme alla rete Noponte, la sua lotta. “È un’opera priva di utilità, con un rapporto squilibrato tra costi e benefici. La sua realizzazione rischia di danneggiare altre realtà che potrebbero svilupparsi se i fondi economici non fossero interamente prosciugati”, spiega Piero Idone, portavoce del coordinamento. In questo momento la Sicilia teme la concorrenza del Nord Africa, che si va imponendo con i suoi prodotti in Europa attraverso il trasporto aereo e navale. “Si ha una situazione paradossale per cui i prodotti africani impiegano un’ora per arrivare nel cuore dell’Europa grazie agli aerei – continua Idone –, mentre i prodotti siciliani, ancora legati al trasporto su camion, impiegano 48 ore per arrivare a Milano. Ma invece di investire in linee ferroviarie, aeroporti e porti, ancora molto arretrati, si preferisce dirottare i fondi verso un’opera inutile”.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news