LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA: Dune spianate per fare spazio al circo
Enrico Bellavia
06/01/2006, La Repubblica, Palermo

Il Comune manda le ruspe per rendere accessibile la zona ai pullman. Gli ecologisti: "Violati i vincoli paesaggistici"


PER l'amministrazione comunale di Capaci è ben poca cosa: un paio di giornate di ruspa per spianare un'area e costruire una pista d'accesso per i pullman. Per Lav, la lega antivivisezione e per Legambiente, l'opera in cantiere è un massiccio sbancamento abusivo che ha liquidato uno dei due «paesaggi dunali» esistenti in provincia di Palermo.
Sui diversi punti di vista intorno alle opere in corso sul lungomare di Capaci in vista dell'arrivo del tour evento di Moira Orfei e del suo circo Massimo, è chiamata a pronunciarsi la magistratura. Un esposto con la richiesta di sequestro preventivo dell'area è stato presentato dal responsabile nazionale Lav della vigilanza sui circhi, Giovanni Guadagna e dal portavoce di Legambiente Palermo, Giuseppe Messina. Nell'esposto si segnala anche il mancato intervento di Capitaneria di porto e Soprintendenza, dato che la zona è sottoposta a vincolo paesaggistico.
Ritenendo che le opere fossero state realizzate dallo stesso circo che arriverà il 13 gennaio, la denuncia
punta l'indice sulla presunta responsabilità della società che cura l'allestimento e la realizzazione degli spettacoli di Moira Orfei. Se dall'ufficio comunicazione del circo ribattono che l'accordo con l'amministrazione prevede la concessione dell'area e nessuna opera a carico del circo, dal Comune di Capaci, il sindaco Enzo Longo ammette: «Abbiamo fatto tutto noi in economia. Un lavoretto da niente, di appena 3000 euro. Si è trattato di creare una pista di accesso all'ingresso del circo per permettere ai pullman di arrivare fino a ridosso del tendone».
Nessun dubbio sul fatto che l'opera potesse essere realizzata e, anzi, che dal punto divista del primo cittadino potrà addirittura servire per il futuro. «Abbiamo spianato dei cumuli di sabbia che erano il risultato di un precedente lavoro di spianamento per la realizzazione di un parcheggio a ridosso del lungomare. Prevediamo infatti che dopo il circo i commercianti locali possano utilizzare l'areaper manifestazioni commerciali temporanee».
Di tutt'altro avviso animalisti e ambientalisti per i quali è stato compiuto un vero e proprio scempio ambientale «con mas-sicce alterazioni morfologico naturalistiche e paesaggistiche in area sottoposta a tutela». Con il lavoro delle ruspe non sono scomparse infatti solo le dune di sabbia che dal litorale mascheravano la vista delle costruzioni spintesi fin quasi a ridosso della spiaggia, ma anche la vegetazione che era cresciuta sulla sommità. Cancellato anche buona parte del canneto. Ma nell'espo-sto è messa sotto accusa la stessa idea di affidare una porzione sabbiosa confinante con la spiaggia ad un circo. Il pericolo
è quello di un inquinamento dell'intera area per effetto dello scarico di acque e detriti «a meno di 100 metri dal mare».
Il tour che inizia a Capaci e toccherà varie città siciliane prevede l'arrivo di 180 persone di staff, un centinaio di animali e una carovana di mezzi per trasportare la quale sono state prenotate due navi speciali. «Una struttura mastodontica — sottolinea Giovanni Guadagna — del tutto incompatibile con l'ecosistema costiero».
Dal circo, Sandro Ravagnani, procuratore e responsabile della comunicazione di Moira Orfei ribatte: «Non ci siamo occupati dell'area. Avevamo bisogno per il nostro allestimento di una superficie di almeno 22 mila metri quadri e questo per potere rispettare tutti i parametri imposti dalla legge. Il comune di Capaci, intenzionato a scrollarsi di dosso la triste fama che lo lega alla strage, ha colto la straordinaria opportunità offerta da un tour che celebra i 50 anni di attività di Moira Orfei. Non a caso abbiamo non solo il patrocinio dei Comuni di Palermo e Capaci, ma anche quello della Provincia, della Regione e del Ministero dei Beni culturali». Credenziali di tutto rispetto che rischiano di ritorcersi in una pessima figura se Lav e Legambiente dovessero aver visto giusto.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news