LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Vendite immobiliari per fermare il disavanzo 2005
di Bianca Di Giovanni / Roma
29/12/2005, L'Unit

MANOVRE

Loperazione riguarder anche linvenduto delle Scip e sedi non strumentali di alcuni ministeri

Fintecna e il nuovo fondo Patrimonio 1 verseranno un miliardo al Tesoro

Scatta lultima manovrina del 2005. Ieri il consiglio damministrazione di Fintecna ha approvato lacquisizione di uno stock di immobili individuati dal Demanio che porteranno sui bilanci pubblici un attivo di 400 milioni. Contemporaneamente in partenza il fondo immobiliare Patrimonio 1 (varato con la finanziaria 2005) che acquister altri beni per un valore di circa 600 milioni. Complessivamente, quindi, si metter in cassa un miliardo di euro per consentire allItalia di centrare il target di deficit concordato con lEuropa: il 4,3%.

Quel miliardo non altro che la cifra che Giulio Tremonti decise di lasciare nel tendenziale 2006 dei 6 miliardi di cessioni immobiliari nascoste e rilevate dalla Commissione europea.

Gli altri 5 miliardi sono stati reperiti attraverso una nuova manovra inserita poi nel decreto collegato e nella finanziaria 2006. Il fatto che, almeno per il caso di Fintecna, si ripronone la solita partita di giro (gi utilizzata altre due volte) dello Stato che vende a se stesso. unoperazione contabile che lascia pesanti incognite sul livello effettivo del deficit.

I 22 immobili che saranno ceduti alla societ pubblica fanno parte dellinvenduto delle altre operazioni immobiliari avviate in questi anni proprio da Tremonti.

In altre parole, delle ormai famose Scip 2 e 3 che ancora si ritrovano a met del guado. Si tratta di immobili tutti alienabiuli, quindi, con destinazione privatistica. Fintecna aveva gi acquisito con il decreto di Natale del 2002 le strutture delle manifatture Tabacchi, le torri dellEur ed altre strutture per un valore pari a 500 milioni. Sempre la societ controllata al 100% dal Tesoro (ma collocata fuori dalla pubblica amministrazione grazie alla sua attivit completamente market) acquis un altro gruppo di edifici un anno pi tardi per un valore di 300 milioni. Con loperazione di questi giorni (tutti i passaggi dovranno concludersi entro il 31 dicembre) si arriva quindi a un miliardo e 200 milioni passati di mano da Fintecna allo Stato. Quanto a Patrimonio 1, il fondo sar collocato esclusivamente presso investitori istituzionali. Nel fondo confluiranno immobili vanduti dallo Stato per poi essere riaffittati, seguendo il modello gi utilizzato per molti uffici e sedi strumentali di alcuni enti previdenziali. In questultimo caso vengono ceduti a patrimonio 1 immobili dei ministeri dellInterno e dellEconomia, dellAgenzia delle Entrate. Circa il 40% del portafoglio del fondo, per, sar costituita da edifici ad uso non strumentale: unit commerciali degli enti previdenziali (sempre Inps, Inail e Inpdap) e Coni servizi. Il valore complessivo dovrebbe arrivare a 800 milioni di euro, per un valore netto di 600milioni. Ancora nulla di fatto, invece, per la cessione delle caserme prevista dalla finanziaria 2005 che cvrebbe dovuto portare nelle casse dello Stato 1,3 miliardi di euro. Loperazione stata rinviata tutta al 2006. La Finanziaria Tremonti prevedeva in origine cessioni immobiliari per 3 miliardi da destinare allagenda di Lisbona. Dopo un confronto con lUe, per, si deciso di destinare tutti gli incassi da immobili alla riduzione del debito pubblico.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news