LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il cantiere delle navi romane aperto gratis per i pisani
IL TIRRENO 28-DIC-2005

Il cantiere delle navi romane si apre ancora di pi alla citt. Dopo l'inaugurazione di met dicembre, il sindaco Fontanelli ha deciso una cosa che far piacere a tutti: per festeggiare l'apertura al pubblico del cantiere e del centro del restauro del legno bagnato sar concesso l'accesso gratuito, riservato solo ai cittadini pisani, per i giorni del 7 e 8 gennaio prossimo.
Cosa fare per prenotarsi. Tutti coloro che sono interessati devono telefonare dal 28 dicembre e fino al 5 gennaio, dalle 9.30 alle 13 ai seguenti numeri: 055/5215446 oppure allo 055/6121919, o tramite mail all'indirizzo info@coidra.it o tramite fax, 055/3118017.
Recuperate 30 imbarcazioni.
Lo scavo ha finora rilevato -ha detto il sindaco Fontanelli - i resti di varie decine di imbarcazioni, per l'esattezza circa 30, dalle pi grandi navi di carico alle barche fluviali pi piccole, cos fornendo uno spaccato unico della stessa vita fluviale di tutta l'area pisana antica. Sia l'apertura al pubblico del cantiere delle Navi Antiche che il Centro del Restauro del Legno Bagnato dunque un risultato, per tutta la nostra citt, di assoluto rilievo e importanza. Basti pensare alle conseguenze sul piano turistico.
Inoltre costituisce - ha cos concluso Fontanelli - un passo decisivo per soddisfare le tante aspettative di poter visitare questo straordinario sito archeologico che tanto interesse a suscitato non solo nella nostra citt ma anche a livello nazionale ed internazionale. Un centro di formazione.
Il cantiere delle navi Antiche - ha detto l'assessore alla cultura del Comune di Pisa, Bianca Storchi - oltre a restituire importantissime testimonianze sull'archeologia marittima e navale, diventer, grazie al nuovo Centro del Restauro del Legno Bagnato, un luogo per la formazione di giovani archeologi e sar, il futuro punto di riferimento per le tecniche di trattamento del legno archeologico e per la formazione di professionalit collegate con il restauro.
Ci auguriamo cos - ha poi concluso l'assessore Storchi - che le tante domande che questo sito archeologico ci pone - ad esempio, com' possibile che un centro cos ricco e fiorente fosse scomparso lasciando pochissime tracce della memoria storica oppure, che cosa ha causato l'affondamento di cos tante navi, possano trovare, almeno in parte, risposta.
Visite solo con accompagnatore. Le visite al Cantiere delle Navi Antiche e al Centro del Restauro del Legno Bagnato possono avvenire solo ed unicamente con accompagnatore. Si tratta di personale altamente specializzato. Infatti tutti gli accompagnatori sono archeologi. La gestione di questo servizio stata affidata alla societ cooperativa Coidra di Firenze. No possibile l'accesso privatamente. Da dove si entra. L'accesso al Cantiere in via Bianchi Bandinelli, gi Via Andrea Pisano. Si pu andare anche con il bus, linea 5 che scende proprio in via Bianchi Bandinelli, frequenza 18 minuti oppure linea 1, che scende per in via Bonanno con una frequenza di 9 minuti. Ecco l'orario. L'orario delle visite dal luned al venerd dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17, e il sabato dalle 9 alle 13. Per le scolaresche pu essere concordato un altro giorno infrasettimanale sempre compatibilmente con le esigenze del cantiere. La durata delle visite e di circa un'ora. Le modalit delle prenotazioni. Per quanto riguarda le modalit di prenotazione delle visite guidate, queste devono essere effettuate almeno 5 giorni prima. Le prenotazioni vengono effettuate telefonando dalle 9 alle 13 ai seguenti numeri
055/5215446, 055/5121919, oppure inviando un mail a info@coidra.it, o www.cqi-dra.it. In ogni caso l'orario ed il giorno devono essere concordati o confermati dall'operatore di Firenze. Compilare la scheda di prenotazione. Al momento in cui viene concordata la data per la visita guidata deve essere compilata obbligatoriamente la scheda di prenotazione e di accettazione delle condizioni e inviata per fax al numero 055/5218017. Nella scheda compresa l'accettazione del consenso informato per il trattamento dei dati che deve essere firmato. L'informativa scaricabile dal sito internet. Visite a pagamento. Per quanto riguarda le modalit di pagamento queste possono avvenire in contanti all'ingresso a seguito del quale verr emessa ricevuta fiscale. Oppure tramite pagamento sul conto corrente postale indicato nella scheda di prenotazione, in questo caso la ricevuta fiscale verr consegnata il giorno della visita. E ora le tariffe. Visite guidate. Quella in italiano per i singoli, di 6 euro. Per i gruppi massimo 25 persone, di 55 euro. Per le scolaresche invece di 45 euro. Per le visite guidate in inglese, per i singoli di 8 euro, 65 per i gruppi mentre per le scolaresche di 55 euro. Per le scoralesche, infine, a partire dalla fine di gennaio, saranno a disposizione dei laboratori didattici sulla ceramica e sulla navigazione antica.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news