LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Un milione di euro per riqualificare la zona archeologica di Paestum Il senatore Fasolino:«Lotta agli abusivi»
PAOLA DESIDERIO
Il Mattino (Salerno) 27/12/2005







Paestum. Un milione di euro per riqualificare l'area archeologica di Paestum e la zona tutelata dalla legge 220. È quanto ha deciso di finanziare il Parlamento italiano accogliendo il disegno di legge proposto dal senatore Gaetano Fasolino (nella foto). «Il finanziamento consentirà la riqualificazione dell'area archeologica e delle frazioni Torre e Licinella», spiega il parlamentare capaccese. Sono proprio queste, infatti, le frazioni del comune di Capaccio-Paestum, dove più diffuso è stato il fenomeno dell'abusivismo fin dall'entrata in vigore, nel 1957, della legge 220 che crea seri vicoli a chiunque voglia edificare o ristrutturare in un raggio di mille metri dalla cinta muraria che circonda l'antica Poseidonia. Una zona in cui vive circa un terzo dell'intera popolazione e in cui si trovano numerose strutture turistiche. «L'abusivismo ha creato un certo degrado - prosegue Fasolino- si vive nel precario e sarebbe utile una politica di riqualificazione urbanistica di tutta la zona compresa nella 220. Suggerisco che lo studio, da effettuare, sia affidato ad uno istituto universitario di alto livello con scelte di valore». Il disegno di legge che prima di essere accolto dal Parlamento è stato posto all'attenzione dei cittadini la primavera scorsa, in un incontro pubblico a Torre, prevede di salvare tutto ciò che è compatibile con il contesto archeologico, realizzato dopo l'entrata in vigore della legge, eliminando ciò che non lo è. «Nell'area vicino Paestum non c'è omogeneità strutturale, il turista è favorevolmente colpito dalla città ma non dal contesto esterno. L'obiettivo principale del piano è eliminare volta per tutte l'abusivismo». Nuovi edifici spuntano dalla mattina alla sera, soprattutto in località Licinella. Frequenti sono le ispezioni e i sequestri delle autorità preposte al controllo. Ma non basta ad arrestare il fenomeno. «Tutto deve avvenire in base ad un'intesa tra il Comune, che ora dovrà dare l'incarico o redigere un bando per il piano, la Provincia, la Regione e il ministero per i Beni culturali. Nel piano c'è spazio anche per un centro di servizi, di supporto al turismo, che dovrà sorgere fuori dall'area della 220, presumibilmente a Capaccio Scalo». In base al piano, che verrà realizzato con la partecipazione dei vari enti interessati, saranno stabiliti i criteri per decidere quali strutture lasciare e quali eliminare.




news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news