LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Una nuova sala dell'architetto Aymonino per il monumento equestre dell'imperatore
PAOLO VAGHEGGI
la Repubblica 22-DIC-2005

LA PIAZZA
E' sempre quella disegnata da Michelangelo ed
del maestro il basamento ma sopra vi posata una copia, per i problemi causati dall'inquinamento e dalla sicurezza
di un monumento che un simbolo di Roma e dell'Italia dell'arte
LA STATUA
L'imperatore filosofo, saggio, generoso, amante della pace e dell'ordine si trova in un'ampia e luminosa sala vetrata all'interno del Palazzo dei Conservatori E' una nuova ala dei Musei un luogo noto come "Giardino Romano"

Nel 1873, quando Henry James arriv in piazza del Campidoglio rest colpito dalla bellezza della statua equestre di Marco Aurelio, l'unica arrivata integra ai giorni nostri, probabilmente fusa intomo al 176 dopo Cristo. E gli sovvennero le parole di Nathaniel Hawthome guardando il braccio dell'imperatore steso con un imperio che al tempo stesso una benedizione. Annot nel suo diario: Dubito che qualunque altra statua di re o generale, posta in una pubblica piazza, in qualsivoglia parte del mondo, riesca pi di questa a penetrare nel cuore di tutti.
Oggi le sensazioni non sarebbero pi le stesse. La piazza sempre quella disegnata da Michelangelo, ed del maestro il basamento. Ma vi posata sopra una copia, non eccelsa. Forse non v'era scelta. Troppi i problem causati dall'inquinamento, dalla sicurezza di questo monumento che un simbolo di Roma e dell'Italia dell'arte. E l'originale, che fu trasferito nel 1538 dal Laterano in Campidoglio per ordine di Paolo III, prima restaurato e dal 1990 ricoverato al pianterreno del museo capitolino, ha ora trovato una nuova sistemazione. Per Marco Aurelio, l'imperatore filosofo, saggio, generoso, amante della pace e dell'ordine, stata "costruita" una "casa". E' "l'esedra di Marco Aurelio", progettata dall'architetto Carlo Aymonino, un'ampia e luminosa sala vetrata che all'interno del Palazzo dei Conservatori: una nuova ala dei Musei Capitolini. Il luogo noto come "Giardino Romano" e i lavori di ristrutturazione, di questo che per il museo il primo vero intervento d'architettura contemporanea, hanno portato al ritrovamento delle imponenti fondazioni del tempio di Giove che sorgeva sul Campidoglio, ben visibili per il pubblico che da domani - quasi un "regalo di Natale" dell'amministrazione guidata da Walter Veltroni arriver in questo palazzo delle meraviglie che custodisce capolavori supremi.
Il Marco Aurelio, dopo aver incontrato sculture di Gian Lorenzo Bernini o Alessandro Algardi, la Lupa capitolina, adesso si raggiunge superando le ultime sale dell'appartamento dei Conservatori riallestite con la collezione Castellani, esposta nelle originali vetrine ottocentesche: vasi etruschi e greci, come il famoso cratere di Aristonothos con la scena dell'accecamento di Polifemo da parte di Ulisse e dei suoi compagni.
E' a questo punto che si varca una porta e di colpo si entra nella grandiosa "esedra", aula ipertecnologica, invasa dalla luce naturale madalmicro climacontrollato, in qualche modo erede d un padiglione demolito all'inizio del Novecento. E' quasi un anfiteatro dai colori pastello, a pianta ellittica, con sei pilastri d'acciaio che sorreggono l'alta cupola mascherati da colonne e dipinte d'azzurro ( un richiamo al colore del cielo, sostiene Anna Mura Sonimeli a, direttrice dei musei), intorno
al quale hanno trovato posto ci che resta della statua colossale di Costantino e la splendida statua di rcole in bronzo dorato, opere rinvenute sotto il pontificato di Sisto IV, fondatore delle raccolte capitoline.
E' questo il luogo che domina Marco Aurelio. Il monumento non ha un basamento michelangiolesco ma una pedana,-un palcoscenico, progettato dall'architetto Francescc Stefanori, che si incunea nel centro dell'esedra. La visione spettacolare ma completamente diversa dall'immagine sedimentata nella memoria collettiva. Sicuramente susciter consensi e opposizioni perch la percezione del Marco Aurelio muta fortemente. Me forse, come scrisse lo stesso imperatore ne: suoi Pensieri, nulla v' di male se si subisce una mutazione.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news