LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

AMBIENTE: MONTALCINI A GOVERNO E CIAMPI, SI RIPENSI SU DELEGA
(ANSA) - ROMA, 19 dic


- "Desidero rivolgere un appello a nome della comunit culturale, e mio personale, per una revisione del decreto legislativo predisposto senza il coinvolgimento della comunit scientifica per una tutela dell' ambiente e della salute umana". Queste le parole del Nobel, Rita Levi Montalcini, in qualit anche di esponente dell' associazione Greencross, pronunciate in un video-messaggio a sostegno delle 290 firme apposte all'Appello rivolto al Presidente della Repubblica, Ciampi, con il quale si chiede di non firmare il decreto legge che attua la Delega ambientale. "L'ambiente - ha detto Montalcini nel video-messaggio inviato alla conferenza stampa indetta da Wwf e Coldiretti - un bene prezioso per il ruolo che svolge, essenziale per la sopravvivenza della specie umana e di tutte le altre specie". "La firma di Ciampi - hanno detto Wwf e Coldiretti - decreterebbe l'entrata in vigore di una legge che anche la societ civile vede come una minaccia". Nodo su quale l'Appello gioca la questione delega l' incostituzionalit , strada per la quale si chiameranno a raccolta le Regioni. Da parte sua il Wwf ha annunciato di aver predisposto le pratiche per aprire contenziosi in sede Ue mentre la Federambiente propone un tavolo dal quale far scaturire 4 punti per rendere inefficaci le norme. "Le norme - ha detto Gaetano Benedetto, segretario aggiunto del Wwf - non sono emendabili, o si cambiano le scelte o si riscrivono e il ruolo di Ciampi, se il Governo dovesse insistere anche dopo il no delle Regioni e delle Commissioni, diventa costituzionalmente rilevante". Da parte dei firmatari dell'Appello sono stati sollevati, tra l'altro, rilievi sul fronte aria ("manca testo unico e non c' alcun aggancio ai cambiamenti climatici"), bonifiche ("chi inquina si mette d'accordo"), danno ambientale ("si accentra il potere sul ministero dell'Ambiente"). "Riteniamo che le norme contenute nella legge delega - ha detto Roberto Passino, direttore dell'Istituto Irsa del Cnr e firmatario dell'Appello - attenuino il livello di controllo con danni irreparabili. L'appello la misura estrema". "La raccolta delle nuove norme ambientali - ha spiegato Stefano Masini, responsabile Area Ambiente e territorio della Coldiretti - piuttosto che un'operazione di riassetto e semplificazione, risponde a un mero interesse a ricentralizzare le competenze dello Stato, espropriando il ruolo delle autonomie locali e il valore della sussidiariet ". "Confermiamo che questi decreti non li vuole nessuno", ha detto il presidente di Federambiente - Daniele Fortini, lanciando l'allarme rifiuti. "Nel day-after alla legge delega - ha spiegato Fortini - scompariranno centinaia di migliaia di tonnellate di rifiuti perch resteranno senza controllo". (ANSA).



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news