LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

(Milano) Ancora due anni di restauri per il Duomo
il Giornale-cronaca Milano, 21-DIC-2005




Ancora due anni di lavoro, e di attesa, per il Duomo. Poi, dal Natale 2007, i milanesi potranno tornare ad ammirare il loro simbolo. Fino da ieri sono stati tolti i teloni che gi permettono di vedere le 12 guglie e le 6 falconature, in pratica il 30 per cento della superficie della facciata. Finora il restauro, avviato nel 2003, ha visto 110mila ore di lavoro nel cantiere di facciata e 50mila nei laboratori e in cava. Nel complesso si completato il 70 per cento dei lavori.
E questo lo stato dell'arte dei restauri del Duomo delineato ieri dal soprintendente per i beni architettonici, Alberto Artioli, il direttore del museo del Duomo, Ernesto Brivio, il presidente di EniTecnologia, Francesco Zofrea, e il direttore della Veneranda Fabbrica, Benigno Morlin Visconti Castiglione: Finora abbiamo speso circa 8 milioni di euro.
La facciata del Duomo conta 10.100 metri quadrati di superficie, 8.147 blocchi di marmo e 513 statue. Per la via dei lavori sono stati montati 7mila metri quadrati di ponteggi (ora smontati per un terzo), dove ogni giorno lavorano ingegneri, operai e marmisti. Le operazioni che si susseguono nel restauro della facciata, ha spiegato Morlin, sono la pulitura delle superfici con acqua nebulizzata e microsabbiatura, il consolidamento degli elementi in marmo o, se il degrado molto avanzato, la loro sostituzione con copie realizzate con lo stesso marmo di Candoglia di cui fatto il Duomo; l'iniezione di nuove sigillature in tutti i giunti e l'installazione sulle parti pi esposte di un impianto di allontanamento elettrico dei piccioni.
Morlin ha poi spiegato che gi stata completata la pulitura di tutta la superficie sviluppata, circa 8mila metri quadrati. E che le indagini diagnostiche, realizzate da EniTecnologie, sono finite a settembre. In molti casi sulle parti smontate stato effettuato un profondo risanamento strutturale interno, inserendo nuovi pezzi in marmo per colmare i vuoti, iniettando opportune miscele e rimuovendo le parti metalliche corrose e rovinate.
Il restauro della facciata un fatto straordinario che rimarr nella storia milanese. Uno degli avvenimenti culturali della citt pi importante degli ultimi anni, ha detto il sovrintendente Artioli. In Italia manca la cultura della manutenzione - ha proseguito -, si fanno grandi interventi solo ogni 50 anni, bisogna quindi essere grati alla Fabbrica del suo impegno profuso in controtendenza. La manutenzione l'unico modo per limitare i danni ai monumenti. I rischi di danni irreversibili sono infatti molti: le intemperie, l'inquinamento, le vibrazioni del traffico e la presenza dei piccioni.
Due pannelli, affissi da ieri ai piedi dei ponteggi montati a ridosso della facciata del Duomo, spiegheranno a turisti e milanesi gli interventi di restauro finora fatti. Dal punto di vista statico la facciata del Duomo sta bene - ha spiegato Zofrea di Eni-Tecnologie - l'invecchiamento del marmo qualcosa di fisiologico. Quanto alle risorse impiegate per i lavori di restauro, Morlin ha detto: Sarebbe necessario un intervento da parte delle istituzioni perch a tutto quello che si speso finora ha provveduto la Fabbrica. Dal 1998 riceviamo un contributo dal ministero dei Beni culturali di 5 milioni di euro annui, ma il bilancio ordinario annuo della Fabbrica di 16 milioni.



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news