LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FINANZIARIA 2006/Ambientalisti: autorizzata la vendita delle spiagge per i poli turistici di qualit.
di Antonella Gorret
ItaliaOggi - 16/12/2005






Il condono edilizio per le Ferrovie




Salta la tassa dell'1% sulle somme versate dai privati ai partiti

Spunta un mini-condono edilizio per gli immobili delle Ferrovie dello stato nel maxi-emendamento del governo alla Finanziaria 2006. Salta la tassa sulle erogazioni liberale da parte dei privati ai partiti. Via libera alla realizzazione di insediamenti turistici anche tramite concessione di beni demaniali marittimi. Perde ulteriori 20 milioni di euro il Fondo unico per lo spettacolo. Queste le novit del testo sui cui ieri sera la camera ha votato la fiducia.

Mini-condono edilizio. Vengono sanati gli abusi edilizi degli immobili delle Ferrovie dello stato in vista della loro privatizzazione. In particolare, la norma prevede che i beni immobiliari appartenenti alle Fs spa e alle societ della stessa direttamente o indirettamente integralmente controllate si presumono costruiti in conformit della legge vigente al momento della loro edificazione''.

Fs o le societ da essa controllate entro tre anni possono ottenere la documentazione che tenga conto di quella attestante la regolarit urbanistica ed edilizia mancante, anche in deroga agli strumenti urbanistici vigenti'. Per aderire alla sanatoria le Ferrovie dello stato dovranno, al pari dei cittadini privati al momento del condono edilizio, presentare al comune una documentazione fotografica della parte dell'edificio da sanare; una perizia giurata qualora la parte condonata si superiore ai 450 metri cubi; presentare denuncia dell'immobile al catasto per l'attribuzione della rendita e, infine, pagare una somma pari al 10% di quelle previste dal condono edilizio del 2003. Sar valido, anche in questo caso, il principio del silenzio-assenso: se l'ente locale non risponde entro 60 giorni la richiesta di condono otterr il via libera.


Tassa sulle erogazioni ai partiti. Salta la tassa dell'1% sulle somme versate dai privati ai partiti. La norma stralciata dal maxi-emendamento prevedeva che partiti e movimenti sono tenuti a versare all'erario una somma pari all' 1% di quanto effettivamente introitato'. Veniva poi istituito un fondo di garanzia e salvaguardia degli amministratori dei partiti stessi dalle richieste dei creditori. La responsabilit rimaneva per loro solo in caso di dolo o colpa grave. Si prevedeva infatti che i creditori dei partiti non potessero pretendere direttamente dagli amministratori dei medesimi l'adempimento delle obbligazioni del partito o movimento politico se non qualora questi ultimi abbiano agito con dolo o colpa grave'.

Il testo stabiliva, infine, che per il soddisfacimento dei debiti dei partiti e movimenti politici maturati in epoca antecedente all'entrata in vigore della presente legge istituito un fondo di garanzia alimentato dall'1% delle risorse stanziate per i fondi indicati dall'art. 1 (erogazioni liberali)'. Le modalit di gestione e funzionamento del fondo sarebbero state stabilite con decreto del ministro dell'economia e delle finanze.


Demanio marittimo. Via libera alla realizzazione di insediamenti turistici anche tramite concessione di beni demaniali marittimi. In questa norma, secondo quanto affermano le associazioni degli ambientalisti, si nasconde la svendita delle spiagge. Viene autorizzata', spiega Roberto De Seta, presidente di Legambiente, si autorizza la realizzazione di insediamenti turistici di qualit di interesse nazionale anche tramite concessione di beni demaniali marittimi che autorizzerebbe, di fatto, la vendita degli arenili e, cosa ancora pi grave, la realizzazione di qualsiasi opera infrastrutturale'. Per il Wwf con questa norma si d semaforo verde alla costruzione di nuovi ecomostri su spiagge e coste italiane. Il piano degli investimenti prevede la creazione di infrastrutture e opere pubbliche connesse, che vuol dire far scattare deroghe alla pianificazione territoriale'.


Nuovo taglio al Fus. Nel periodo 2006-2008 il Fondo unico per lo spettacolo perde ulteriori 20 milioni di euro. A denunciarlo ieri sono state le deputate ds Giovanna Grignaffini e Franca Chiaromonte: Anche in quest'ultima manovra, il governo Berlusconi ha portato avanti un progetto che mette all'angolo la cultura, il cinema e lo spettacolo dal vivo, nonostante le rassicurazioni in senso contrario del ministro per i beni culturali Rocco Buttiglione'.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news