LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Villa Celimontana, la statua perde la testa
di CLAUDIO MARINCOLA
21/12/2005, Il Messaggero, Roma

L'opera, risalente al periodo tra il 1570 e il 1614, situata a oltre cinque metri di altezza: l'ultimo restauro risale al 1990

Il giallo della fontana dell'ex Casino Mattei: la "Divinit del Fiume" decapitata di netto.

Un'altra fontana presa di mira. Un altro gioiello deturpato. Un altro mistero da chiarire. successo a Villa Celimontana dove qualcuno ha mozzato di netto la statua che raffigura la Divni-t del Fiume. Il marmo collocato sulla sommit di una grande vasca, in fondo al viale che delimita il giardino di quello che fu il Casino Mattei. La Fontana di grande valore: fu realizzata infatti in un arco di tempo che va dal 1570 al 1614.

I contorni della vicenda non sono chiari. Non si sa ancora con precisione, ad esempio, a quando risale la "decapitazione".
N chi e perch abbia asportato la testa dal monumento.

Il dato che inquieta di pi il precedente cos vicino: non pi di due mesi fa accadde lo stesso alla Fontana della Navicella, proprio all'ingresso della Villa.
La prua fu portata via e recuperata dai carabinieri solo qualche giorno dopo. Secondo i militari che condussero le indagini fu abbondanata dai ladri dopo il tentativo fallito di rivenderla a qualche collezionista.
Ad essere danneggiata questa volta stata la Fontana del Fiume. Una grande vascacirco-lare posta alla fine di un viale, in una superficie di terreno leggermente sovraelevata.

La Fontana voleva indicare simbolicamente la fine di un percorso fisico e al tempo stesso spirituale. In origine alla base erano collocate due statue di Minerva.


La statua amputata della testa collocata sulla sommit di una parete e delimitata ai lati da due eleganti archi. La divinit sostiene con la mano destra un'anfora, poggiata anche sulle gambe, dalla quale sgorga l'acqua. Il taglio stato chirurgico, opera di qualcuno dotato di abilit anche acrobatiche. Per raggiungere la statua ha scalato difatti circa 5 metri di altezza tenendosi in un difficile equilibrio.

Villa Celimontana, per collocazione e storia, rappresenta uno dei luoghi pi affascinanti della citt. Trae il suo nome dalla Porta caelimontana davanti alla quale anticamente passava il tratto delle Mura repubblicane che da Colle Oppio raggiungevano Porta Capena.

Prima che Ciriaco Mattei, appartenente ad una nobile famiglia romana, trasformasse la villa per fame la sua artistica e lussuosa dimora, quell'area pianeggiante che circondava il pa-lazzetto, era una vigna deserta e derelitta.


Mattei volle collocare nel giardino, disposto su due livelli, numerose opere incaricando dei lavori artisti diversi. Alle fontane di Villa Mattei era affidato un alto valore simbolico ed evocativo. Nulla rimasto del Ciclope, del Mascherone,
dell'Idra e dei Tritoni e neanche delle due nuove fontane che vennero realizzate a met del '600.

L'ennesimo sfregio ripropone il problema della conservar
zione e della tutela dei "gioielli" romani. Amareggiato il professor Eugenio La Rocca, sovrintendente comunale ai Beni culturali, abbassa le braccia: Possiamo controllare le piazze storiche, i monumenti pi importanti, ma tutto non possibile.
L'ultimo restauro risale al 1990 quando la tutela era affi-dataa Carla Benacci. considerata la maggiore conoscitrice della storica villa. Le sculture vennero ancorate al terreno per evitare i furti. Non bastato...



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news