LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Torino. Niente mummie (per ora) al Palavela
Franca Cassine
Torino Cronaca, 20/12/2005

TORINO - L'Egizio al Palavela? Forse, ma soltanto per le grandi mostre. Sembra proprio che la ventilata ipotesi avanzata dal sindaco Sergio Chiamparino di trasformare, dopo le Olimpiadi invernali, la rinnovata struttura ridisegnata da Gae Aulenti in un ampliamento del Museo con una sorta di parco tematico, sia destinata a sfumare. Almeno per il momento. E' questa la "brutta" notizia che Alain Elkann, presidente della Fondazione Museo delle Antichit Egizie, ha dato al sindaco, in occasione della firma per il conferimento dei beni da parte dello Stato alla Fondazione.
Il museo avr necessit di spazi soprattutto per grandi mostre - ha spiegato Elkann -. Quello del Palavela potrebbe essere un luogo ideale. In ogni caso al momento dobbiamo puntare sull'opportunit fornita dall'evento olimpico. Poi si vedr. Dal canto suo il sindaco Chiamparino non demorde: Diciamo che la citt disponibile a mettere a disposizione grandi spazi. Ma ancora tutto da definire.
Insomma per il momento i torinesi e i turisti per le Olimpiadi della Cultura, in occasione di Torino 2006, avranno a disposizione un Egizio molto pi fruibile grazie al restauro delle vetrine e ai rinnovati pannelli informativi, oltre a tre mostre: "Riflessi di pietra", il nuovo allestimento proposto dallo scenografo Dante Ferretti, affiancato da "La vita quotidiana nell'antico Egitto", entrambe presenti nelle sale di via Accademia delle Scienze e "II papiro di Artemidoro" allestita a Palazzo Bricherasio. Il tutto stato possibile con una spesa di 50 milioni di euro forniti da enti locali e Fondazioni.
Il Museo, secondo al mondo dopo quello del Cairo, aspira ad essere riconosciuto come uno dei punti di riferimento culturali della nazione. E la strada sembra ormai in discesa, visto che ieri c' stato il conferimento dei beni da parte dello Stato alla Fondazione. La cerimonia ufficiale avvenuta in mattinata alla presenza del ministro ai Beni Culturali Rocco Buttiglione. E l'Egizio, primo in Itali, stato affidato ad una fondazione privata, con un accordo che vuol aprire la strada a un modello gestionale che permetter allo Stato di unirsi ai privati per valorizzare il patrimonio artistico e culturale del Paese, ha sottolineato Buttiglione.
La Fondazione Museo dell'Antichit Egizie, presieduta da Alain Elkann e costituita nel 2004, ha tra i soci fondatori la Regione Piemonte, la Provincia e la citt di Torino, affiancate dalla Compagnia di San Paolo e la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino.
Crediamo molto nello strumento della Fondazione e quello di Torino una sorta di esperimento di collaborazione tra pubblico e privato - ha aggiunto il ministro -. Abbiamo in mente di proseguire su questo terreno e in Piemonte avverr proprio con le residenze sabaude. Una proposta condivisa anche dalla presidente della Regione Mercedes Bresso, da quello della Provincia Antonio Saitta e dai vertici delle fondazioni bancarie.
Siamo molto orgogliosi di questo conferimento - ha detto Elkann -. Anche se una grande responsabilit. Quello che ci rende particolarmente felici la collaborazione che c' stata tra tutti quanti, che ci ha permesso di ottenere questo importante risultato in tempi pi che accettabili.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news