LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

"E a marzo faremo il bis con le Residenze sabaude"
m. pa.
la Repubblica, Torino, 20/12/2005

Il responsabile del dicastero conferma l'impegno annunciato
La Fondazione per le Antichit Egizie oggi, quella per le Residenze Sabaude poi. La strada secondo il ministro Buttiglione ormai questa, che parte da Torino: una collaborazione tra pubblico e privato nella conduzione dei beni culturali, perch i soldi non bastano pi e occorre una gestione pi efficace delle risorse.
Ministro Buttiglione, il museo Egizio dunque fondazione: ma quanto tempo ci vorr perch il conferimento del patrimonio sia completo e definitivo?
Si proceder con la catalogazione e poi, gradualmente, anche gli altri reperti che ancora non sono stati inventariati verranno conferiti, fino alla completa gestione del patrimonio del museo da parte della Fondazione.
Dopo quella delle Antichit Egizie, avremo anche la Fondazione delle Regge Sabaude?
S, confermo quanto annunciato nella scorsa visita a Torino, in occasione dell'inaugurazione della mostra dedicata agli Inuit e della visita alla Palazzina di Stupinigi: mia intenzione organizzare un incontro a marzo con le istituzioni interessate, per dare vita alla Fondazione delle Residenze sabaude. Poi l'esempio sar seguito anche in altre parti d'Italia. Tra i primi beni che potrebbero confluire in una fondazione penso alla Reggia di Caserta.
Lei ha espresso soddisfazione per la collaborazione di tanti in questo progetto torinese: anche questa ormai una stra-da obbligata?
Con la riforma costituzionale si creata un'articolazione delle competenze tale per cui fondamentale lavorare tutti insieme intorno a un tavolo. A fare danni siamo capaci da soli, a fare bene c' bisogno di un accordo. Vedo in questa iniziativa di oggi una prospettiva federale. Ma c' ancora dell'altro.
In che senso?
Molti, e penso anche a illustri accademici, temevano l'ingresso dei privati nel mondo dei beni culturali: in realt oggi si dimostra che il privato non entra nel settore spinto dalla sete di lucro, ma con spirito di servizio. Il nuovo Codice dei Beni culturali distingue tra la funzione di tutela, che rimane allo Stato, e quella di valorizzazione del bene: valorizzazione che non riguarda solo gli utili, ma anche le condizioni di fruibilit a noi e agli altri. Proprio in questo senso dobbiamo andare verso un modello che contempli pubblico e privato.
Anche nella direzione del turismo culturale?
L'impatto del turismo culturale importante: quello che riguarda il sole e il mare in declino, dobbiamo integrare con l'arte e la cultura, perch in questi settori siamo unici, nessuno pu competere con noi. Abbiamo i musei pi ricchi del mondo, ma non siamo certo all'avanguardia per la fruibilit. E' l che possono intervenire i privati con le loro risorse. E poi, guardi, le pietre sono come i mafiosi: parlano solo se fai le domande giuste.



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news