LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La "tirata d'orecchie" di Jack Lang: Chi non investe in cultura perduto
Rita Sala
Il Messaggero, 20/12/2005

L'obiezione potrebbe essere: ognuno si fa i conti a casa propria. Ma in questo caso, parlando della beffa italiana alla Cultura, non vale. Perch le osservazioni del francese Jack Lang, per 12 anni, a pi riprese, ministro della Cultura nel suo Paese con Mitterrand, nonch fra i candidati all'Eliseo alle presidenziali del 2007, hanno un peso specifico davvero importante. Ospite ad Ancona di un convegno (e naturalmente premettendo di non volersi ingerire delle nostre questioni politiche) Lang ha definito scioccanti i tagli ai fondi per la cultura in Italia, un 'azione che va contro il nostro futuro. La via che dovremmo trovare sta tra la dittatura della redditivit e la volont di trasformare la societ. Ancora: Ci che minaccia di pi la civilt la privatizzazione, la commercializzazione dello spirito e del cuore. Credo che l'unica strada da seguire, come europei e cittadini del mondo, sia quella di investire in cultura. Risparmiare un crimine nei confronti del futuro, della civilt, dell'Europa, del nostro modo di vivere. Un Paese senza cultura e senza ricerca un paese in declino. Bisogna essere combattivi e non scendere a compromessi, bisogna far paura agli uomini politici.
Lungi dal riferirsi ad azioni violente, Lang ha indirettamente "benedetto" le azioni dimostrative degli artisti italiani. Che, in attesa dei nuovi Stati Generali di inizio 2006, durante i quali chiederanno alle parti politiche, prima delle elezioni, il loro preciso programma per la Cultura, si danno da fare con vigore. Dopodomani, all'Opera d Roma, le
Fondazioni Liriche hanno indetto una conferenza stampa sui gravissimi problemi che le investono dopo le riconfermate decurtazioni. I sovrintendenti rifiutano di diventare liquidatori dei teatri e accusano il Governo di aver violato clamorosamente il patto con il quale si era impegnato a riportare il Fus ai livelli del 2003 e a coinvolgere tutte le parti interessate in una profonda e positiva riforma del teatro lirico.
E il Ministro Buttiglione? Da Torino, dove ha presieduto alla cerimonia per il conferimento del Museo Egizio alla Fondazione Museo delle Antichit Egizie, ha dichiarato: Abbiamo recuperato il 33% dei tagli previsti al Fus, un grande risultato. Ma sempre tagli sono. Dobbiamo al pi presto fare un piano per capire come riuscire a gestire questa situazione di difficolt.
Le categorie continueranno a protestare, a dimostrare. Hanno capito da un pezzo. Il piano che auspicherebbero quello di vertici ai quali Arte e Cultura non sembrino serbatoi di cittadini spostati e diversi, produttori di superfluit, da sostentare a malapena perch non facciano troppo danno. Con buona pace del popolo di artisti, scienziati e quant'altro del quale ci si fregia quando fa comodo.



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news