LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il futuro del Bel Paese si gioca con un turismo nuovo
di Elena Cardinali
Luned 19 Dicembre 2005 L'Arena




Domani, in occasione dellinaugurazione del nuovo negozio del Touring Club Italiano in corso Cavour, sar presente il presidente Ruozi

Nel libro Italia per tutti si parla dei motivi della crisi di presenze e delle soluzioni per superarla






LItalia uno dei Paesi al mondo pi ricchi di beni ambientali, artistici e culturali ed anche uno dei massimi protagonsiti del mercato turistico intenazionale. Si colloca tra le prime cinque aree di destinazione turistica a livello mondiale, con Francia, Spagna, Stati Uniti e Cina. Nel nostro Paese il fatturato diretto del settore (equivalente alle spese dei turisti) ha fatto registrare nel 2003 un valore pari a circa 85,4 miliardi di euro, pari al 6,6 per cento del prodotto interno lordo. Dunque una situazione di straordinario vantaggio, nel panorama mondiale del turismo. Ma la situazione italiana non cos rosea: nel 2004 la stagione estiva ha registrato in generale una perdita di consumi e presenze pari a circa il 15 per cento rispetto al 2003.
Che fare per invertire questa tenedenza negativa in un contesto di crisi generalizzata, dove risultanosempre pi forti le spinte concorrenti provenienti da altri Paesi che offrono proposte turistiche alternative per qualit e prezzi? Se ne parler domani, alle 11, in occasione dellinaugurazione ufficiale del nuovo Punto Touring in Corso Cavour 31, durante il quale verr presentato il libro di Roberto Ruozi, presidente del Touring Club Italiano, redatto con Cristina Sassoon, Italia per tutti- Turismo, ambiente e cultura per ilanciare lItalia che vale, Universit Bocconi Editore.
Il presidente del Touring Club Italiano Roberto Ruozi, professore merito dellUniversit Bocconi, e la giurista Cristina Rapisarda Sassoon, direttore di Studi e ricerche del Tourign Club Italiano, analizzano in una serie di capitoli il problema turistico italiano, partendo dalla situazione del turismo in Italia e continuando con il rapporto tra pubblico e privato, le politiche pubbliche, lorganizzazione del settore, la formazione, la qualit e la sostenibilit e gli strumenti indispensabili per far funzionare la macchina turistica.
Che il turismo e i turisti siano profondamente cambiati negli ultimi anni non una novit. Si fanno periodi di vacanza pi brevi mentre la richiesta si diversificata. Mare e sole non bastano pi a riempire gli alberghi italiani, che subiscono la concorrenza di altri Paesi affacciati sul Mediterraneo, ma stenta a decollare lofferta del territorio, che quella vincente e la pi ricercata, in parte per la lentezza con cui si muove il sistema pubblico per promuovere non solo gli itinerari pi noti ma anche la galassia del turismo alternativo, quello legato alla scoperta dei cosiddetti centri minori, spesso pi godibili delle mte pi conosciute, dellenogastronomia e delle tradizioni locali.
Gli stessi privati si organizzano in modo diseguale, a volte in maniera eccellente, con consorzi di enti che programmano strategie comuni, talvolta senza nessuna strategia, circostanza che vanifica risorse e idee.
Emblematica la situazione dei musei, dove negli ultimi anni si registra una sorta di fuga in massa dei privati, talvolta per la difficolt di adempiere alle incombenze richieste dal Ministero dei Beni culturali e anche per la scarsa remunerazione derivante dalla gestione delle strutture.
Ma il problema forse pi serio quello culturale, come specificano gli autori quando affermando che buona parte dellindustria turistica soffre di una grande carenza culturale degli operatori, che dovrebbero essere protagonisti assoluti nella diffusione delle conoscenze del patrmonio nazionale. Se moltissimi italiani non conoscono il loro Paese anche perch nessuno si mai preoccupato di farlo conoscere. Per questo la filosofia del Tourign Club Italiano, che da oltre un secolo di adopera per far conoscere lItalia agli italiani, si rivela come pefettamente in linea con lesigenza prioritaria a cui si devono ispirare le politiche di promozione turistica: rendere note al maggior numero di utenti quanto sia grande, articolato, interessante e curioso da visiatre il patrimonio storico, turistico e ambientale di quello che resta agli occhi del mondo il Bel Paese.



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news