LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Non sono stati gli artisti la causa degli sperperi
di ALFREDO GASPONI
Domenica 18 Dicembre 2005 Il Messaggero




ROMA - Questa mattina si far musica nellaula del Senato: alla presenza delle pi alte cariche dello Stato a cominciare dal presidente Ciampi, Riccardo Muti diriger lOrchestra Cherubini nel tradizionale Concerto di Natale. E c da prevedere che il maestro, mai avaro di parole (anche quando sul podio) a difesa della cultura, non si lascer sfuggire unoccasione cos significativa per dire qualcosa sui tagli allo spettacolo. Del resto, gi nel presentare il concerto aveva detto: Con la musica i ragazzi porteranno in Senato anche una domanda: che cosa sar del loro futuro e del futuro della cultura italiana?.
E infatti accaduto quello che si temeva: la Finanziaria 2006 stata approvata e i tagli allo spettacolo sono stati ribaditi, anzi aumentati con il maxi emendamento. La loro entit - il Fondo unico per lo spettacolo stato portato a circa 375 milioni, inferiore di 90 allimporto gi decurtato nel 2005 - tale che i teatri saranno costretti a cancellare molti spettacoli. Una situazione di estrema gravit, tanto vero che il sovrintendente del Teatro dellOpera, Francesco Ernani, colui che ha dato il via al rilancio della Fondazione romana, ha dichiarato: Piuttosto che essere il liquidatore del teatro, rimetter il mio mandato. Ovvero, se le cose non dovessero cambiare si dimetter.
Riprendono, cos, le proteste. Per farsi sentire, innanzitutto, dai politici e dal Governo. Domani, dalle 11 alle 14, si suoner e si canter allesterno della Camera. Il Teatro dellOpera, penalizzato dai tagli in modo particolare, ha organizzato una manifestazione allaperto in Piazza Montecitorio. Orchestra e Coro della Fondazione lirica romana eseguiranno contro i provvedimenti governativi linno italiano, linno europeo, Va pensiero di Verdi e altre pagine operistiche. Le decurtazioni al Fus comporteranno infatti per il teatro lirico della Capitale 5.100.000 di euro in meno. Quelle agli enti locali hanno provocato un taglio da parte del Comune di 2.200.000. In totale una perdita di 7.300.000 che tarpa le ali a unistituzione che negli ultimi anni ha raggiunto il pareggio costante del bilancio, raddoppiato il pubblico e acquisito nuovi soci fondatori privati.
Questi risultati - dicono i lavoratori del Teatro - vengono ora demoliti dai tagli e dagli emendamenti blitz che bloccano le assunzioni e aumentano il precariato. E chiedono, tra laltro, il reintegro immediato dei tagli con provvedimenti speciali, finanziamenti certi e modifica dei criteri di ripartizione del Fus sulla base delle buone gestioni.



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news