LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Castelfranco. Un sistema di allarme permanente per rendere impossibile il furto
Domenica, 18 Dicembre 2005 Il Gazzettino (Padova)





(M.C.) Ieri mattina, aln Teatro Accademico, il convegno "La Pala di Giorgione torna alla sua citt. Il restauro e la ricollocazione nella Cappella Costanzo del Duomo di Santa Maria Assunta e San Liberale." Sono intervenuti, oltre al sindaco Maria Gomierato, anche Mons. Lino Cusinato, Pasquale Bruno Malara, direttore Soprintendenza Regionale per i Beni e le Attivit Culturali, Giovanna Nepi Scir (un collaboratore ha letto una sua lettera alla platea), Soprintendente per il Polo Museale Veneziano, Guglielmo Monti Soprintendente per i Beni Architettonici e per il Paesaggio, Anna Maria Spiazzi, Soprintendente per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico.Il restauro ha lasciato che sulla Pala rimanessero i segni dei tanti rimaneggiamenti e restauri che nei secoli hanno riguardato lo storico dipinto.Documenti d'archivio attestano come gi nel 1603 la tavola versasse in condizioni di preoccupante deterioramento, tanto che il vescovo ne aveva richiesto la sostituzione. I restauri sono stati in media due per ogni secolo. La campagna radiografica, eseguita prima di iniziare i lavori ha messo in evidenza una grossa quantit di stratificazioni differenti. Una volta constato ci si dovuto decidere il da farsi.

Diverse erano le ipotesi: si poteva ad esempio decidere di effettuare un restauro di tipo "archeologico", andando a far riemergere solamente quelli che erano i tratti lasciati dal Giorgione, ma ci avrebbe compromesso eccessivamente la fruibilit dell'opera.Cos si preferito procedere con una semplice pulitura, che lasciasse rimanere anche le parti "non originali". Un intervento minimo, dunque, che ha mantenuto l'opera cos come ci arrivata, ed i colori, per forza di cose, non sono esattamente quelli scelti dal Giorgione. Stefano Filippi, della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici, anche lui tra i relatori, ha parlato dell'intervento alla cappella dove stata sistemat la Pala. stata creata una teca climatizzata in cui stato posto il dipinto. Temperatura ed umidit vengono tenuti in constante osservazione via internet.La temperatura varia dagli 11 ai 19 gradi, a seconda della temperatura della cappella. Un sistema di carrucole consente, qualora ce ne sia la necessit, di far scendere la Pala. Il sistema di allarme permanente ed : "praticamente impossibile rubarla", ha spiegato Filippi.




news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news