LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Finanziaria: nel maxi emendamento 20 milioni di euro in meno
Articolo21.com
http://www.articolo21.info/16/12/2005,


Il maxiemendamento della Finanziaria taglia ulteriormente il Fondo unico per lo spettacolo di 20 milioni di euro in meno spalmati nel periodo 2006-2008. A denunciarlo sono le deputate diessine Giovanna Grignaffini e Franca Chiaromonte, che puntano il dito sul ministro dei Beni Culturali Buttiglione: ne prenda atto e si faccia da parte. Nel giorno in cui lo stesso Presidente Ciampi ha dichiarato che per sostenere la cultura servono le necessarie risorse finanziarie , il Governo Berlusconi assesta un ulteriore colpo al gia martoriato Fus. - dicono le esponenti ds - Tagli su tagli: il governo, anche in quest ultima Finanziaria, ha portato avanti un progetto che mette all angolo la cultura, il cinema e lo spettacolo dal vivo. Buttiglione , concludono, che nelle ultime ore aveva assicurato non ci sarebbero stati tagli, da questa vicenda ne esce con le ossa rotte. Farebbe bene a prendere atto della situazione e a rassegnare le sue dimissioni.

Dimissioni chieste anche dallassemblea dellAgis: preso atto con indignazione della conferma della drammatica decurtazione del Fus (Fondo unico dello spettacolo) ) si legge in una nota - ridotto a meno di 380 milioni di euro con la Finanziaria 2006, cui si aggiungono i tagli dei fondi pubblici dell Istituto per il

credito sportivo, di cui di recente erano state ampliate le competenze anche ai beni ed alle attivita culturali, chiede che il ministro Buttiglione adempia, con la necessaria immediatezza, allinequivocabile impegno assunto qualche tempo fa, di rimettere il proprio mandato. LAgis chiede quindi alla Presidenza del Consiglio di dichiarare lo stato di crisi del settore, concordando con le parti sociali ladozione delle indispensabili ed urgenti misure connesse; al governo di impegnarsi ad intervenire con provvedimenti urgenti per lo svolgimento della normale attivita nel 2006; al dipartimento dello Spettacolo di attivare immediatamente i contatti con le categorie per integrare, in maniera chiara e adeguata gli imminenti decreti ministeriali nel senso richiesto dallacuito stato di crisi. E ancora: alla Conferenza delle Regioni, all Anci e all Upi, di attivare consultazioni permanenti delle categorie per assicurare a tutti i cittadini pari opportunita di fruizione dello Spettacolo; al governo che scaturira dalle prossime elezioni di impegnarsi entro il 2006 per il ripristino integrale del Fus ai livelli raggiunti nel 2001.

Lassemblea dellAgis, conclude la nota, stigmatizza altresi lottusa insensibilita dimostrata in questa circostanza dal ministro dell Economia, Tremonti, cosi come l inattendibilita dei titolari del potere decisionale, a conferma di quella negativa visione ideologica che il governo ha dimostrato di avere nei confronti della cultura, cosi come testimoniato anche dalla reintroduzione di vincoli e balzelli che di fatto concretano una nuova forma di censura nello spettacolo (la cosiddetta pornotax). In questo comportamento l Agis ravvisa una colpevole sottovalutazione, oltre che della

importanza sociale della cultura dello spettacolo, anche degli esiziali riflessi occupazionali di una categoria che annovera circa duecentomila addetti

Speravo di piu ma non mi dimetto e la risposta di Buttiglione a quanti invocano le sue dimissioni in queste ore.Lo stanziamento per la Domus Aurea, sottolinea il ministro, prevede 4 milioni di euro lanno per 15 anni, Io avrei preferito avere di piu subito magari per meno tempo - dice - ma e gia qualcosa. E poi ci sono i 10 milioni di euro ottenuti per la gestione ordinaria dei Beni Culturali. Quanto ai tagli per il Fus: tendo a considerare solo le cifre del 2006, ovvero gli 8 milioni di euro, quelli sono un taglio reale, mentre per i 6 milioni di tagli previsti per i due anni successivi, sostiene, ci sara modo di intervenire a correggere nella finanziaria 2007.

Certo, prosegue Buttiglione, rimane il fatto che lasciare che vada in rovina un patrimonio culturale come il nostro sarebbe una cosa gravissima. E su questo, ammette, Ce una grave responsabilita di questo governo, cosi pero come dei governi precedenti e in generale di tutti gli italiani: dobbiamo decidere una volta per tutte tutti di farci carico di questo patrimonio indispensabile, anche se qualcuno puo pensare che costa piu di quello che rende. I nostri beni culturali unici al mondo ci permettono lesperienza estetica, garantiscono la nostra memoria storica. Oltre al fatto che il turismo del futuro e senza dubbio quello culturale perche di fronte alla competizione con gli altri paesi, sole e mare non possono bastare piu.

Quanto alle dimissioni invocate oggi di nuovo dalle parlamentari diessini Grignaffini e Chiaromonte e poi anche dallAgis: No - ribadisce - avevo detto che mi sarei dimesso se non ci fossero stati forti correttivi ai tagli per il fus. I tagli ci sono, e vero, ma la situazione non e piu cosi drammatica come sembrava allora. Resta difficilissima, certo, ma ci impegniamo a gestirla.

E il futuro? Se il centrodestra dovesse uscire vincente dalle elezioni 2006 accetterebbe di nuovo la patata bollente dei Beni Culturali? Certo che si - conclude Buttiglione - credo che in altri cinque anni avremmo il tempo di fare molte belle cose.

Insomma, e una sfida che accetterei, anche perche faccio per

mestiere delle cose che mi piacerebbe fare per hobby

Letto 89 volte




http://www.articolo21.info/notizia.php?id=2890


news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news