LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA Manutenzione e controlli per i tesori di Roma
di RAFFAELLA TROILI
Venerd 16 Dicembre 2005 iL Messaggero



Dopo lallarme del responsabile dei beni archeologici e la proposta del sindaco di creare una task force parla il soprintendente


La Rocca: Parte il consolidamento del Celio, bisogna intervenire su Acquedotti e Sette Sale



Se Atene piange, Sparta non ride. E se Atene Angelo Bottini, Sparta Eugenio La Rocca. Cos il soprintendente del Comune si unisce allallarme lanciato dal responsabile dei beni archeologici romani, (posso solo scegliere cosa far crollare), commentando la scarsit di risorse. Sos che raccoglie il sindaco, Walter Veltroni: Dopo le parole del soprintendente archeologico di Roma sulla situazione in cui versa l'area archeologica necessario istituire subito una task force con Soprintendenza, Ministero dei Beni culturali, Comune e sponsor privati per difendere e valorizzare quello che un patrimonio dell'umanit.
Un tavolo che metta insieme tutte le risorse e coinvolga anche gli sponsor, questa la proposta del sindaco. Perch le opere di Roma appartengono allumanit e contano molto di pi dei decoder digitali. Davanti a questo allarme non possiamo stare senza fare nulla, bisogna accendere tutti i riflettori, istituire una task force per proporre non solo il mantenimento di questo patrimonio ma per garantirne la fruibilit futura.
Manutenzione e controllo costante anche dopo i restauri. Di questo hanno bisogno le aree archeologiche esposte ai danni del tempo e soprattutto al cambiamento climatico in atto. La continua pioggia torrenziale non un problema di poco conto - spiega il professor La Rocca - perch crea velocemente nuove emergenze da affrontare. E purtroppo la situazione presentata pure dal ministro Buttiglione, vale anche per i monumenti comunali. La carenza di finanziamenti, i tagli al bilancio previsti in Finanziaria ricadono sul Comune, il quale deve gestire un patrimonio non di poco conto.
Mura Aureliane, Celio, Colle Oppio, Terme di Traiano, una parte degli Acquedotti. Le emergenze? Laltro tratto delle mura, il Celio e le Sette Sale. Oltre al monitoraggio degli acquedotti nella campagna romana. Su Colle Oppio stiamo gi intervenendo, la zona che ha presentato maggiori problemi di cedimento, in presenza di strutture di costruzione.
Celio. Il pericolo-smottamento forte. Tant che presto cominciano i lavori di consolidamento e rafforzamento grazie a un piccolo finanziamento comunale, un milione di euro proprio per sanare il sanabile ovvero per evitare che le pareti cadano. Si tratta di grandi costruzioni che si affacciano davanti allospedale militare. Nellantichit lass sorgeva il Claudium, grande tempio in onore del dio Claudio. Si narra - ancora il soprintendente - che Agrippina avesse avvelenato il marito per permettere al figlio Leone di salire al trono. E che in memoria di Claudio, Nerone e la stessa Agrippina abbiano eretto un tempio monumentale, circondato da terrazzamenti di grande livello, veri e propri ninfei.
Mura Aureliane. Vanno avanti i restauri di alcuni settori grazie a un finanziamento di 10 milioni di euro. Sono quelli nei pressi della Cristoforo Colombo e di Porta Pinciana. Una parte del lavori sono finiti al Bastione Sangallo, mentre stanno per essere ultimati - tempo due mesi e il cantiere chiuso - quelli nel settore dove crollato il muro nel 2001, in via di Porta Ardeatina. Speriamo di cominciare presto la manutenzione di un altro settore di mura, quello di fianco a Porta Metronia; in corso una gara dappalto per Porta Pinciana.
Rupe Tarpea. Terminato il consolidamento della zona sottostante la terrazza Caffarelli, continuano i rilievi delle grotte interne, una gruviera su cui andremo ad agire con molta cautela. Intanto, dato che siamo in presenza di un materiale, il tufo, molto fragile, interverremo nellaltro tratto di parete tufacea, quella che va verso via della Consolazione. Deve andare a gara lappalto.
Acquedotti. In alcune parti di competenza della soprintendenza comunale, in altre sotto quella archeologica, decentrati e sperduti nelle campagne romane, sono in realt la cenerentola dei finanziamenti - interviene Rossella Rea, della soprintendenza archeologica - Ci sono tratti che hanno bisogno di interventi consistenti, per i quali servono tanti e tanti soldi. Sono a ridosso dellabitato, diventano difficili anche i sopralluoghi. Negli ultimi dieci anni non abbiamo pi potuto fare controlli. Per gli Acquedotti esistono problemi complessi - conferma anche La Rocca - anche se dei lavori di restauro li abbiamo effettuati lo stesso. Ma c molto altro da fare e il denaro non mai sufficiente per questa massa imponente di beni archeologici della citt.




news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news