LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La settecentesca villa Bellelli venduta all'asta. Carpi, aggiudicato a 410mila euro l'edificio di via San Giacomo
http://www.emilianet.it/




CARPI (MO, 14 dic. 2005) - Il complesso di Villa Bellelli andato questa mattina all'asta in Municipio. Il 'Casino Bellelli', sito in via San Giacomo 39, gi villa signorile di campagna delle famiglie Giudici e poi Ferrari, stato infatti posto all'incanto dall'amministrazione comunale di Carpi con una specifica e innovativa procedura, definita asta condizionata, che si concluder con il provvedimento di autorizzazione alla vendita da parte della Soprintendenza ai Beni artistici e culturali e con la rinuncia alla prelazione.

Tre le offerte giunte agli uffici comunali: tra queste la pi elevata risultata essere quella presentata da Irio Amadei, per un importo pari a 410 mila euro (il prezzo a base d'asta era stato fissato dall'ente locale in 340 mila euro).

Villa Bellelli rappresenta un notevole esempio, quasi un 'unicum' di architettura settecentesca locale. L'edificio si presenta a pianta quadrata su due piani e per tutta l'altezza con un particolarissimo alto portico a cinque campate. Al centro della sottostante loggia, una scala in cotto a due rampe con parapetto in muratura porta al ballatoio che conduce agli ambienti semplici del piano superiore. L'ariosa soluzione spaziale del loggiato richiama quelli pi frequenti, anche se molto pi nobili, delle ville venete e fa ritenere che l'esecuzione del fabbricato spetti all'architetto Carlo Lugli. Notizie del 1835 ricordano che sul luogo, in origine, esisteva un oratorio dedicato a S. Giacomo.

Nel 1976 il Comune acquist poi dalla famiglia Bellelli un podere che fu poi in parte venduto alla ditta Magneti Marelli per la costruzione di capannoni industriali. Per la restante propriet, che comprendeva gli edifici (la Villa pi un bassocomodo), fu per molto tempo prevista una destinazione (mai attuata) a servizio della zona industriale adiacente. Oggi l'immobile della Villa inutilizzato e la recente Variante al Piano Regolatore Generale lo destina a edificio residenziale con giardino. Il complesso stato ritenuto degno di tutela dalla Soprintendenza, che ne ha disposto il vincolo, in quanto "il fabbricato principale rappresenta un tipico esempio di villa padronale della societ rurale".Il lotto di pertinenza dei fabbricati ha una superficie catastale di 6200 metri quadrati: il fabbricato principale ha invece una superficie commerciale di 423,17 mq suddivisi in 13 vani; il bassocomodo, in parte crollato, di ampie dimensioni, ha caratteristiche costruttive simili a quelle della Villa, seppur pi semplici.

http://www.emilianet.it/database/emilianet/emilianet2.nsf/articoli/B3499DEC1063DB73C12570D700559DCC?OpenDocument


news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news