LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Gli istituti culturali raschiano il barile
di Paolo Molinari
15/12/2005, L'Unit



La fondazione Basso vende le piante di Roma, il Gramsci non compra pi libri




POCHI soldi e in ritardo. Sono quelli che la fondazione culturale Lelio e Lisli Basso ha ricevuto dal governo per il 2005. Pochi perch il taglio dellultima finanziaria ha portato nelle casse della fondazione il 20 per cento in meno di quanto era previsto, 188 mila euro anzich 220 mila. In ritardo perch quel denaro, che doveva servire a coprire le spese ordinarie, dallenergia elettrica agli stipendi del personale dipendente, arrivato solo da pochi giorni, dopo essere stato sbloccato il 17 novembre. La fondazione, per tutto il 2005, ha dovuto quindi rivolgersi a finanziatori privati e banche, indebitandosi e prendendo una decisione tanto dolorosa quanto provocatoria: mettere in vendita una collezione di piante depoca appartenenti alla famiglia Basso. Non si tratta di una vera e propria vendita, precisa Lucia Zannino, segretario generale della fondazione, ma di un modo per attirare donazioni da parte di privati. Le piante sono esposte nella nostra sede, in via della Dogana Vecchia. Chi vuole pu fare una donazione libera e ricevere in regalo una pianta del valore pari alla donazione fatta. Uniniziativa che la dice lunga sulle difficolt alle quali si trovata a fare fronte la fondazione creata da Lelio Basso, uno dei padri della Costituzione e della Sinistra Italiana. Difficolt che non si risolvono del tutto con lo sblocco dei fondi. Quei soldi serviranno a pagare solo in parte le spese di gestione. Per finire di pagare i dipendenti e le bollette di luce e gas dovremo attingere a fondi destinati originariamente alla ricerca e alla formazione. Di debiti ne ha dovuto fare anche la Fondazione Gramsci oberata, oltretutto, da un salatissimo canone daffitto per la sede di via Portuense. La Fondazione Gramsci, come spiega il presidente Silvio Pons, possiede il pi vasto archivio politico del Paese. Danoi vengono studiosi da tutto il mondo per studiare i materiali che noi soltanto possiamo mettere a disposizione. Materiali che hanno bisogno di essere tutelati. Inoltre, per mantenere questo stato deccellenza necessario tenere le biblioteche continuamente aggiornate. Fatto molto grave: nel 2005 abbiamo dovuto, per la prima volta nella nostra storia, rinunciare ad acquistare libri. E dire che il valore sociale degli istituti culturali riconosciuto dalla legge. Per la precisione dalla 534 del 1996 che istituiva una tabella di 166 istituti che possono beneficiare di fondi pubblici. Una legge ben scritta ed equanime , per Flavia Nardelli, segretario generale dellIstituto Luigi Sturzo, che fissa una serie di paletti per garantire la giusta ripartizione dei fondi e che riconosce il valore pubblico di fondazioni private. La forza di istituti come il nostro sta nella capacit di operare con lagilit dei privati, senza i lacci e i lacciuoli della burocrazia, ma nellinteresse pubblico. I tagli che abbiamo subito negli ultimi anni annullano di fatto questa forza.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news