LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bottini: Biglietto per i Fori Imperiali
Paolo Brogi
CORRIERE DELLA SERA cronaca Roma, 14-DIC-2005




Dopo la chiusura della dimora di Nerone, il ministero davanti a un'opzione controversa: rastrellare fondi tornando alle visite a pagamento. Archeologia in crisi, mossa del sovrintendente. Per la Domus mobilitazione bipartisan

Roma archeologica a rischio? Fondi che non si trovano? Per il sovrintendente archeologico di Roma, Angelo Bottini, la chiusura della Domus Aurea comporta anche un mancato futuro introito di 500 mila euro. Un altro colpo alle finanze gi risicate in cui si muove la soprintendenza che deve tutelare il parco archeologico tra i pi importanti del mondo. E allora Bottini ricorda che forse possibile recuperare fondi reintroducendo il biglietto ai Fori, dove oggi i visitatori entrano gratis. Non dipende per da me spiega il sovrintendente . una decisione che spetta al ministro. Io ho gi dato il mio parere favorevole. Intanto si sono mobilitati gli eletti della citt, un movimento bipartisan teso a recuperare fondi immediati dalla Finanziaria per la Domus Aurea. Da Paolo Ricciotti (Fi) un appello a tutti i parlamentari.


La Domus chiusa riporta il biglietto ai Fori
Il soprintendente Bottini: Senza gli incassi delle stanze di Nerone perderemo 500 mila euro
Sono favorevole a reintrodurre il biglietto d'ingresso ai Fori, dove da otto anni si entra gratis. Naturalmente non posso deciderlo io, come sovrintendente. Dipende dal ministro dei Beni culturali, io ho gi dato parere favorevole. E se fosse dipeso da me avrei gi cambiato da tempo. Tanto pi lo ritengo necessario ora, con la chiusura della Domus Aurea che da sola contribuiva ai nostri fondi con oltre 150 mila visitatori all'anno e un apporto di 500 mila euro. Piove sul bagnato. Sul tavolo del Sovrintendente archeologico di Roma Angelo Bottini non solo si accumulano i progetti di intervento urgente per la conservazione dei monumenti con una lunghissima serie di ipotesi di spesa che per la sola citt ammontano a 260 milioni di euro (che non ci sono) e che col suburbio si proiettano addirittura a quota 350-400 milioni di euro. Un problema che pu essere affrontato forse soltanto con una legge speciale, questione che da ieri stata sollevata da molte autorevoli voci. Ma ora per il Soprintendente si aggiunta anche questa ulteriore nota dolente, l'improvviso arresto per cause di forza maggiore dell'introito derivante dai biglietti della Domus Aurea: 500 mila euro in meno.
questa la cifra tonda tonda che Bottini si vede costretto a dover registrare in rosso sul suo bilancio, che quest'anno ha raggiunto i 45 milioni di euro, in buona parte frutto dei biglietti venduti al Colosseo che con i suoi 3,5 milioni di visitatori annui (a 8 euro a testa) costituisce la cassaforte della soprintendenza. Bottini ha appena ottenuto dagli organi di sorveglianza l'ok per il suo nuovo bilancio di 45 milioni, ma nelle ultime 48 ore se l' gi visto nel futuro decurtato dei 500 mila euro che nei prossimi due anni non arriveranno pi dalla biglietteria della Domus Aurea.
Nell'autonomia della sovrintendenza, l'organo che da solo tutela uno dei patrimoni archeologici pi impressionanti per vastit, qualit e ricchezza che ci siano al mondo, i 45 milioni d budget sono dunque gi virtualmente diventati 44,5. Tenendo conto che la spesa fissa per fini istituzionali difficilmente comprimibile e continuer ad assorbire 30 milioni di euro, la ricaduta negativa dei mancati introiti finir col penalizzare ulteriormente la quota destinata a scavi archeologici e soprattutto manutenzione d'urgenza dei monumenti, una spesa attualmente di 15 milioni di euro gi impegnati per 1,5 milioni nel Palatino e 1 nelle spese necessarie per le misure antiterrorismo.
E allora, con tanti grattacapi e cos tante incombenze, come fare a meno di non tener conto di quella massa ingente di milioni di visitatori - presumibilmente analoga a quella che annualmente entra nel vicino Colosseo - che dal 1997 visita gratuitamente i Fori? Perch non far pagare un biglietto e ricavarne almeno 20 milioni di euro, un buon ricostituente per le casse esangui dei beni culturali. Problema spinoso, visto che l'apertura gratuita dei Fori fu varata nell'ottica di favorire la partecipazione popolare alla fruizione dei beni culturali e che il Comune della citt la patrocin nove anni fa in cambio dell'introduzione del biglietto al Colosseo, che fino a quel momento ne era esente. Ora Angelo Bottini, con grande realismo, chiede di prendere atto delle nuove necessit. La discussione aperta, su questo come sul resto dei problemi, a partire dalla necessit di varare una legge speciale per i monumenti di Roma - spiega Bottini -. Se ne vuol parlare?.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news