LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Puglia: c' un parco in pi : Terra delle Gravine
13/12/2005 La Gazzetta del Mezzogiorno





Con un decreto legge votato a maggioranza il consiglio regionale ha istituito ufficialmente il Parco naturale Terra delle Gravine che avr una perimetrazione di quasi 28.000 ettari

BARI - Abbiamo un parco in pi in Puglia, un parco importante, di quasi 28.000 ettari che non nuocer alle attivit agricole e zootecniche ma le esalter nella tutela dell ambiente, delle risorse naturali, del suolo dellaria e dellacqua. Vivremo tutti quanti un po meglio, quando questo parco verr varato. E una forma originale, simpatica, nuova e utile di fare gli auguri di Buon Natale a tutti i pugliesi. Cos lassessore allambiente della Regione Puglia, Michele Losappio (Prc), ha commentato l approvazione a maggioranza (i gruppi di opposizione si sono astenuti) avvenuta in serata nell aula del consiglio regionale pugliese del disegno di legge che prevede listituzione in Puglia del Parco naturale regionale Terra delle Gravine che avr una perimetrazione di quasi 28.000 ettari.

Se abbiamo questo parco - ha aggiunto Losappio - merito in primo luogo di quei movimenti ambientalisti che hanno tenuto aperta questa opportunit in questi anni, delle associazioni di categoria (Cia, Coldiretti e Confagricoltura) che hanno collaborato con un confronto costruttivo. Lapprovazione del provvedimento stata accolta in aula da una stretta di mano tra il presidente della giunta pugliese, Nichi Vendola, e lassessore allambiente, Michele Losappio, e dallapplauso degli ambientalisti presenti che hanno anche tentato, invano, di esporre uno striscione con una scritta di benvenuto al Parco.
Il disegno di legge stato approvato al termine di una lunga seduta del consiglio regionale cominciata questa mattina e caratterizzata da una serie di lunghe interruzioni decise per consentire a maggioranza e opposizione di incontrarsi e di riunirsi per esaminare gli emendamenti, nel tentativo di trovare un accordo che, alla fine, arrivato, grazie soprattutto - ha riconosciuto lo stesso Losappio in sede di replica al dibattito - al lavoro di pompieri svolto dai consiglieri Rocco Palese (Fi) e Vittorio Pot (Socialisti autonomisti). Dieci gli emendamenti approvati allunanimit, di questi cinque quelli che erano stati presentati dall opposizione e che, successivamente, sono stati condivisi dalla maggioranza di centrosinistra. Trovato l accordo, l opposizione ha ritirato i circa 1.200 emendamenti che il capogruppo di Fi aveva presentato minacciando lostruzionismo.

Fondamentale stata lintesa raggiunta sul primo emendamento: prevede che entro e non oltre 12 mesi dalla entrata in vigore della legge, le aziende private agricole e zootecniche nonch i titolari di diritti reali, ricadenti nei territori dellarea del Parco, per il tramite delle associazioni di categoria pi rappresentative, possano presentare istanza di esclusione dal parco e di inclusione per i soggetti non compresi nella perimetrazione del parco. La Regione - si legge nellemendamento - dintesa con il Comune di riferimento si esprime entro 120 giorni sulle istanze prodotte.
In sede di dichiarazioni di voto i gruppi di opposizione hanno espresso un giudizio sostanzialmente positivo: Esprimiamo un voto di astensione - ha detto lex presidente della giunta pugliese, Raffaele Fitto, coordinatore in Puglia di Fi - dopo un confronto in alcuni momenti acceso e aspro. Stiamo per votare un buon provvedimento anche se rimangono punti di vista divergenti. La maggioranza ha accolto garanzie che riteniamo siano mancate nell iter di ascolto dei sindaci. Fitto ha concluso definendo molto positivo il confronto che c stato tra maggioranza e opposizione.
Un giudizio positivo anche da parte di Lospinuso per An (sono stati apportati al testo quei miglioramenti indispensabili che tutelano i privati, tutelano la concertazione e il territorio), Cera per l Udc (ha vinto non la demagogia ma l interesse del territorio), Zullo per La Puglia prima di Tutto (apprezziamo il lavoro di concertazione che c stato tra maggioranza e opposizione per fugare alcuni dubbi).

Apprezzamento per il lavoro svolto da Losappio dalla maggioranza: Pelillo, a nome della Margherita, ha auspicato che il clima che si respirato in questa aula questa sera sia foriero di buone cose, De Leonardis per lUdeur ha rimarcato l ottimo lavoro svolto dallassessore all ambiente, Lonigro per i socialisti democratici italiani, ha affermato che gli emendamenti sono serviti a migliorare il testo e che il Parco sar una ricchezza per tutta la Puglia.
Ventricelli per i Ds ha sostenuto che il provvedimento dimostra che se si lavora sgomberando il campo da posizioni ideologiche si raggiungono buone soluzioni; Borraccino per i Comunisti italiani, infine, ha espresso soddisfazione per la maturit mostrata dallassise.
La seduta del consiglio regionale prevista per domani stata annullata. Il consiglio regionale torner pertanto a riunirsi subito dopo Natale, il 27 e il 28 dicembre, per lapprovazione della manovra finanziaria.








news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news