LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Carandini: servono soldi e leggi speciali o i monumenti sono destinati a svanire
r. mas.
La Stampa, 13/12/2005

Ci sono danni determinati dall'incuria dovuta alla mancanza di fondi, chiaro. Ma ce ne sono altri imputabili all'insipienza, ed questo il caso della Domus Aurea. Cos sentenzia, duramente, il professor Andrea Carandini, tra i massimi archeologi italiani e grande studioso delle origini dell'Urbe.
Professore, con chi se la vuole prendere?
Con chi ha avuto la fantastica idea di cominciare a scavare.
Si spieghi.
Se lei va a visitare la Domus Aurea, entra nel piano terra dell'edificio, l'unico scavato. Sopra, quindi, c' ancora il primo piano, gravato dal peso del parco sovrastante, che vuol dire alberi, erba, terra, pioggia, infiltrazioni.
Sarebbe questa l'insipienza?
Non ci vuole molto a capire che l'area andava recuperata innanzitutto rimuovendo la terra che la oberava. Si trattava di mettere in sicurezza e all'asciutto l'intero reperto, iniziando dall'alto, garantendo la protezione dagli agenti atmosferici. Finch tutto interrato si conserva, ma quando si crea un vano scavato ci si espone ai rischi che oggi si sono tramutati in pericoli.
Possibile che i tecnici non ci abbiano pensato?
Che le devo dire? I problemi che le sto illustrando li avevo gi esposti a suo tempo, anche per iscritto. Ora so che il soprintendente Bottini condivide questo mio punto di vista, ma ha appena assunto l'incarico, che vuole...
Lei propone quindi di smantellare il parco del Colle Oppio?
S, anche se limitatamente alla parte interessata dagli scavi che, come sa, ridotta, perch la Domus Aurea era molto pi grande.
Il ministro Buttiglione ha manifestato preoccupazione anche per altri grandi monumenti della citt. Che ne pensa?
Penso che fino ad ora ci si preoccupati soprattutto di recuperare singole opere di scultura o di pittura. Non si mai considerato che la monumentalit di Roma soprattutto di tipo architettonico e un piano di messa in sicurezza delle strutture rimasto sulla carta.
D'altronde, passare alle vie di fatto significherebbe investire una quantit enorme di soldi.
Roma un'area archeologica assolutamente eccezionale, sia per importanza sia per estensione. Richiede, indubbiamente, un intervento finanziario eccezionale. Una legge speciale, se necessario.
Siamo al nodo cruciale: quello della coperta corta.
Guardi, i soldi ci sono o non ci sono a seconda delle priorit politiche che un governo si da. E tuttavia io credo che l'investimento si possa diluire in vari anni, purch le risorse siano certe e costanti. Si tratta di fare uno studio serio su tutta l'area archeologica e di definire delle priorit. Anche se tutto - ripeto - deve essere fatto in un tempo relativamente breve. I finanziamenti a goccia non servono.
In cima alla lista, delle priorit, cosa ci dovrebbe essere?
Io credo il Palatino: il crollo delle settimane scorse potrebbe essere solo il primo di una serie. Le strutture, non sono sicure, neppure per chi le visita. Poi, certamente, la Domus Aurea.
Secondo lei che sa come vanno queste cose, quando potremo rientrare nella reggia neroniana?
Se il nuovo governo non appronter un piano serio e robusto di finanziamenti, non bisogna farsi troppe illusioni. Io che ho una certa et non so se potr rientrarci pi. Servono soldi: molti e presto. Chiaro? Senn i monumenti sono destinati a svanire. E voi continuerete inutilmente ad intervistare gli archeologi, dopo ogni crollo



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news