LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Palermo - Scatta il recupero delle periferie.
Sara Scarafia
La Repubblica - 13.12.2005 -

Ottantanove interventi di riqualificazione urbana per contrastare il degrado nelle periferie: il sindaco Diego Cammarata ha illustrato ieri un accordo di programma tra Comune e Regione che prevede lo stanziamento di poco meno di 76 milioni di euro, tra fondi pubblici e privati, per finanziare trenta progetti di recupero a San Filippo Neri, a Borgo Nuovo e allo Sperone. Il restyling interessa soprattutto l'ex Zen: nel quartiere verranno investiti 52 milioni di euro.
I finanziamenti pubblici, che ammontano a 47,4 milioni di euro, sono fondi ex Gescal che la giunta regionale aveva destinato al progetto di recupero delle periferie nell'estate del 2000. L'accordo prevede un Piano integrato di intervento per San Filippo Neri e due programmi di recupero urbano per lo Sperone e Borgo Nuovo: l'obiettivo creare nei quartieri nuovi servizi, infrastrutture e spazi pubblici attrezzati. Da oggi il Consiglio comunale avr trenta giorni di tempo, a pena di decadenza, per visionare il documento e prendere atto della variante urbanistica. Poi l'atto sar pubblicato nell'albo pretorio.
Le procedure per l'affidamento degli appalti sono curate dall'ufficio Progetti speciali dell'assessorato comunale all'Urbanistica. I primi tre progetti, che non prevedono varianti alle previsioni del piano regolatore, sono stati gi varati: tra maggio e giugno di quest'anno, la giunta ha dato il via libera alla realizzazione di nuovi giardini in piazza Grandi, allo Sperone, in largo Camastra a Borgo Nuovo e in via Besta a San Filippo Neri. I 47,4 milioni di euro di fondi ex Gescal serviranno a finanziare 82 interventi di riqualificazione nei tre quartieri: 22 all'ex Zen, per una spesa complessiva di 24,7 milioni di euro, 27 allo Sperone, per un ammontare di 16,6 milioni di euro, e 33 a Borgo Nuovo per un totale di 6,1 milioni di euro.
I finanziamenti privati, invece, ammontano a 28,3 milioni di euro e permetteranno di realizzare sette opere: un centro sportivo a Borgo Nuovo per una spesa di un milione di euro, mentre a San Filippo Neri nasceranno un centro medico-sportivo, un centro servizi per anziani, un albergo, una struttura commerciale-ricreativa, un impianto sportivo e un programma di edilizia sanitaria e residenziale. Tutti i progetti sono stati selezionati in seguito alla pubblicazione di un bando pubblico.
I 75,7 milioni di euro complessivi verranno cos spesi nei tre quartieri: 11 milioni per la creazione di nuovi tratti stradali, 21,5 per la realizzazione di aree verdi e pedonali e altre opere di urbanizzazione, 26 milioni per strutture di servizio, 10 per edilizia scolastica e residenziale e 7,2 per spazi destinati allo sport. Ben 52 milioni (24,7 pubblici e 27,3 privati) serviranno a finanziare il recupero dell'ex Zen. Circa 5 milioni verranno destinati alla creazione di nuovi tratti stradali, come ad esempio la realizzazione di una rotatoria, per una spesa di un milione e 203 mila euro, all'incrocio tra le vie Lanza di Scalea e Besta, che favorir il collegamento con via San Lorenzo. Otto milioni, invece, verranno destinati al recupero delle aree verdi. Secondo i progetti, inoltre, verranno realizzati due parcheggi, sar completata la rete fognaria e in via Patti verr costruita una nuova scuola materna che potr ospitare 120 bambini.
Tra le opere finanziate dai privati anche un albergo, che sorger in un lotto di terreno di 14 mila metri quadrati tra via dell'Olimpo e via Castelforte, e un'attivit commerciale all'aperto: un centro polivalente con spazi da adibire a pub, ristorante, discoteca, spettacoli e mostre, da realizzare recuperando un'area e un immobile abbandonati.



news

14-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 14 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news