LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FINANZIAMENTI, VENETO: Via con la cultura della sagra della zucca
Renzo Mazzaro
MATTINO DI PADOVA, 09/12/05


Storie di finanziamenti sperperati con una leggina priva di controlli

VENEZIA. C' perfino chi finanzia la sagra del rospo! ha tuonato di recente Giullo Tremoliti, denunciando gli sprechi dalle amministrazioni di sinistra.
Se sapesse, signor ministro, che c' anche chi finanzia la sagra della zucca. Due sagre della zucca, anzi, neanche una sola, con 2.000 euro ciascuna per evitare odiose discriminazioni. Le sussurriamo su un orecchio di chi si tratta: del presidente del Veneto Glancarlo Galan in persona. Ma sono spese per la cultura, creda signor ministro, non si possono tagliare. Abbasseremmo la qualit della zucca: le pare che possiamo correre questo rischio?

Nel Belpaese, c' chi finanzia i rospi e chi le zucche, cari voi. Le nostre sono quelle delle sagre di Caorera e di Salzano, benemerita soprattutto quest'ultima che arrivata alla 12 edizione. Lo certifica la delibera n. 2889 dell'll ottobre scorso, che mette nero su bianco l'ultima distribuzione di contributi regionali in base alla legge 49/78.
Totale 259.800 euro, elargiti sotto la voce Cultura e beni culturali a colpi di 2.000 euro di qua, 1.500 di l, perfino 500 al Comune di Godega di Sant'Urbano per sovvenzionare La catena alimentare garantita-non vogliamo sapere che cos' questa catena alimentare, ma di garantito con 500 euro ci saranno s e no gli stuzzicadenti.


A Tambre d'Alpago si rotolano a terra dalla gioia, alla notizia dei 1.500 euro che riceveranno per manifestazioni culturali e artistiche: con questa cifra ne fanno una ogni 300 anni.

A Foza dovrebbero farsi bastare 1.500 euro per la giornata culturale degli antichi mestieri.

Peggio ancora a Roncade: 1.000 euro per la fiera dell'artigianato. Un sodalizio abruzzese si inventato la ricorrenza Donna il futuro rosa, ma devono essere ottimisti incalliti perch 11 contributo 1.000 euro.

Agli alpini di Borso del Grappa 2.000 euro, al Coro Ana di Oderzo 8.000 ma ai bersaglieri di Rovgo solo 500: uno si domanda se ancora colpa di El Alamein, o se Giancarlo Galan ha fatto 11 militare negli alpini. Perfino 3.000 euro agli imprenditori padovani di Apindustria per il premio Bellimpresa 2005: ma signori, tassatevi!
Vi conviene di sicuro- E cosa dovrebbero fare gli sfigati (non ce ne vogliano) di Uilt, Unione italiana libero teatro, con i loro 500 euro?
Mangiare una pizza dopo l'ultimo spettacolo, nel senso che dopo chiudono e cambiano mestiere, se quello che hanno si pu chiamare tale.

Una cultura sovvenzionata in questo modo non neanche provincialismo, come il nostro giornale ha spesso scritto.

E' clientelismo allo stato primordiale, nel senso che non pu essere apprezzato nemmeno dai beneficiari. E' pur vero che ci sono beneficiari e beneficiari e non a tutti restano le briciole.

Per esempio il teatro Stabile Carlo Goldoni incassa 50.000 euro, quest'anno. E il Comune di Asolo 10,000 (non vorremmo che fosse perch il sindaco giornalista: benfatto in ogni caso). Se poi si presenta la Fondazione LiberaL di Ferdinando Adomato, intellettuale e deputato forzista, e chiede al presidente Galan contributi per un convegno a Venezia, com' accaduto l'anno scorso, ecco pronti 15.000 euro.
Pensare che per i 45 anni dei Solisti Veneti, istituzione che ha reso noto il Veneto in tutto il mondo senza offesa per Adornato, la giunta regionale non andata oltre 10-000 euro.

Cambia la musica se si presenta la Fondazione Campiello, fiore all'occhiello degli imprenditori veneti, passerella di cultura e mondanit, occasione di sfoggio e ribalta veneziana per una classe dirigente che vuole contare in Italia: 50.000 euro pronta cassa nel 2004. Les voil.


La legge 49/78 un cassetto pieno di soldi, dal quale la giunta regionale attinge ogni anno a propria discrezione. Pensare che appena arrivato, Giancarlo Galan aveva annunciato la volont di contrastare con forza la radicata e poliforme tendenza all'assistenzialismo, che caratterizza l'attuale intervento nel settore: progetto di legge 310 di iniziativa del presidente della giunta regionale, 8 maggio 1997.

Di tutte le proposte di riforma delle leggi che finanziano la cultura (peraltro mai discusse), nessuna ha mai puntato ad abrogare la legge 49/78, tranne quella presentata nella legislatura 2000-05 da Massimo Cacciari.

Ci non toglie che il ministro Tremonti possa gioire, sapendo che almeno un taglio nel Veneto stato fatto: non verranno pi dati i 500 euro previsti al Comitato premio al seminatore, su richiesta scritto testualmente nella delibera del presidente dello stesso comitato- Temiamo di capire perch questo sconosciuto signore si decso al doloroso passo: sopravvive lo stesso.

UN REBUS PER STIVAL.

In tempi di dolorosi tagli della Finanziaria statale ai grandi enti lirici e musicali, denunciati anche ieri dai sovrintendenti della Fenice e dell'Arena in un incontro in Regione, suggeriamo un giochino al presidente della commissione cultura del Consiglio regionale, Daniele Stival, leghista: vuole recuperare 500.000 euro? Scopra che fine ha fatto la cifra di pari Importo stanziata dalla legge 9 agosto 1899 n. 31, pubblicata sul Bur n. 69, pag. 15, che Istituiva Itace, ovvero Istituto Triveneto di Alta Cultura Europea, con sede a Venezia. Nessuno sa pi niente, n dell'Itace, n dei soldi. Venezia.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news