LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Nel ddl project financing turistico e opere pubbliche realizzabili in leasing. Denunce digitali in edilizia
Achille Maccapani
ItaliaOggi 10/12/2005

Certificati catastali on-line per tutti, niente pi file alle Agenzie del territorio dal 30 giugno 2006. In arrivo il modello Unico digitale per l'edilizia, utile per le presentazioni delle Dia, delle domande di rilscio dei permssi a costruire e delle autorizzazioni edilizie. Nuova forma di project financing turistico: possibile la realizzazione di insediamenti turistici di qualit di interessi nazionale, anche mediante concessione di aree del demanio marittimo. Comunicazioni on-line ai cittadini da parte di tutte le p.a. mediante firma digitale. Opere pubbliche realizzabili con contratti di leasing. In arrivo le proroghe per quattro anni alle aziende di trasporto pubblico locale. Arriva il concordato preventivo sui tributi regionali, provinciali e comunali. Sono queste alcune delle ulteriori novit contenute nel testo del. disegno di legge finanziaria per il 2006, cos come riformulato dalla commissione bilancio della camera. Esaminiamo dunque le innovazioni contenute nel testo finale del ddl, ora all'esame dell'aula della camera (si veda altres ItaliaOggi del 9 dicembre 2005).
Certificati catastali on-line. Dal 30 giugno 2006 i certificati catastali potranno essere ottenuti per via telematica dalle Agenzie del territorio; la firma delle suddette certificazioni sar sostituita dall'indicazione a stampa del nominativo del responsabile. Entro il primo semestre 2006, quindi, le Agenzie del territorio dovranno attivare i collegamenti telematici con le banche dati catastale e ipotecaria. I servizi potranno essere forniti anche presso gli sportelli catastali decentrati presso i comuni. In questo modo i cittadini, le pmi e gli studi tecnici potranno contare sull'informatizzazione delle p.a. per l'ottenimento delle certificazioni catastali ufficiali, senza pi effettuare lunghe file agli sportelli. Viene dunque razionalizzato l'orario di apertura al pubblico delle conservatorie, dal luned al venerd, dalle ore 8 alle ore 12,30 (con chiusura anticipata alle ore 11 per l'ultimo giorno del mese).
Modello Unico digitale per l'edilizia. Anche le domande ai comuni per l'ottenimento di un permesso a costruire o le Denunce di inizio attivit potranno essere presentate per via telematica. Ci sar possibile attraverso il modello Unico digitale per l'edilizia, il cui schema tipo sar approvato con apposito dpcm entro il 30 settembre 2006. Tale modello sar utilizzabile per tutti gli atti di assenso nel campo edilizio e dovr contenere anche le informazioni occorrenti per le dichiarazioni di variazione catastale e di nuova costruzione. L'applicazione graduale di tale . innovazione implica un'accelerazione sempre pi rilevante dell'informatizzazione degli uffici comunali, che dovranno mettersi al passo per meglio rispondere alle esigenze" dei cittadini.
Comunicazioni on-line delle p.a. Tutte le p.a., nei rapporti con i cittadini e le imprese, dovranno inviare le comunicazioni anche in via telematica. A tale riguardo, gli enti pubblici saranno chiamati ad avvalersi della certificazione tramite firma digitale. La data di avvio sar stabilita con apposito dm. Le p.a. che non hanno ancora provveduto in tal senso dovranno attivare rapidamente il servizio di ricezione delle
trasmissioni telematiche. Anche le regioni, le province, le comunit montane e i comuni dovranno attivarsi in questa direzione.
Insediamenti turistici di qualit. Arriva il project fnancing turistico. Per promuovere infatti lo sviluppo del turismo potranno essere presentate alle rispettive regioni proposte di realizzazione di insediamenti turistici di qualit di interesse nazionale, anche attraverso concessioni di beni demaniali marittimi. Sono escluse le sole aree sulle quali sussistono concessioni aventi finalit turistico-ricreative gi funzionanti. Tali insediamenti dovranno essere progettati in base a requisiti di: compatibilita ambientale; capacit di tutela e valorizzazione culturale del tessuto circostante e dei beni presenti sul territorio; elevato livello dei servizi erogati; idoneit ad attrarre flussi turistici, anche internazionali.
Detti insediamenti devono altres garantire un ampliamento della base occupazionale, con almeno 250 addetti. Potranno presentare tali proposte i comuni, in forma singola o associata, le ditte abilitate a partecipare alle gare di appalto di opere pubbliche, associati con gestori di servizi ed eventualmente consorziati e associati con enti finanziatori, nonch i soggetti dotati di idonei requisiti tecnici, organizzativi e finanziari, definiti con apposito dm entro il 2 marzo 2006. Le proposte dovranno comprendere i seguenti elementi:
- studio di fattibilit ambientale;
- piano finanziario degli investimenti;
- adeguamento del sistema complessivo dei servizi che interessano l'area;
- previsione di eventuali infrastrutture e opere pubbliche connesse. Le regioni valutano tali proposte, dando tuttavia priorit a quelle che prevedono il recupero e la bonifica di aree compromesse sotto il profilo ambientale e di impianti industriali dismessi. La fase di analisi svolta entro 30 giorni dalla ricezione. Entro i successivi 60 giorni trasmette le documentazioni ai comuni, alle province e ai ministeri interessati: questi ultimi esprimono le proprie valutazioni entro 30 giorni. Infine, entro i successivi 45 giorni la regione promuove la stipulazione di un accordo di programma tra le p.a. coinvolte. Qualora dovessero pervenire pi proposte relative alla stessa concessione di beni demaniali, la regione, prima di provvedere alla firma dell'accordo di programma, deve effettuare una gara di appalto a evidenza pubblica sulla proposta presentata dal promotore, secondo le procedure gi previste per il project financing di opere pubbliche. Per incentivare tali interventi i comuni interessati possono altres prevedere forme di agevolazione sul piano sia edilizio (oneri di urbanizzazione) sia fiscale (Ici).
Leasing per le opere pubbliche. Le p.a. potranno stipulare contratti di leasing per realizzare, acquisire e adeguare proprie opere pubbliche. Le societ finanziateci saranno prescelte con gare d'appalto a evidenza pubblica. Tali interventi saranno inclusi nei piani triennali delle opere pubbliche delle rispettive p.a.
Revisione tariffe elettriche. Entro il 29 marzo 2006 saranno definiti con dm i criteri per l'applicazione delle tariffe elettriche agevolate ai soli clienti economicamente svantaggiati. Si prevede in particolare una revisione della fascia di protezione sociale, al fine da ricomprendervi altres le famiglie disagiate sul piano economico. Una scelta, questa, finalizzata a completare l'iter di revisione delle tariffe elettriche.
Proroga Ici. Prorogati al 31 dicembre 2006 i termini per la liquidazione e accertamento dell'Ici, in scadenza il 31 dicembre 2005, per quanto concerne le annualit di imposta dal 2001 in poi.
Rendiconto dimezzato per i piccoli comuni. Per i comuni con meno di 3 mila abitanti non si applica la disciplina del conto economico (articolo 229 del dlgs n. 267/2000). Di conseguenza, a partire dai rendiconti della gestione 2005, che dovranno essere approvati dai consigli comunali e provinciali entro il 30 giugno 2006, nei suddetti comuni non pi richiesto l'inserimento dei conti economici.
Concordato preventivo sulla fiscalit locale. Le regioni, le province e i comuni potranno introdurre, con riferimento ai propri tributi, il concordato preventivo, con durata almeno pari al biennio, a partire dal periodo di imposta in corso al 1 gennaio 2006. Sono ammessi al concordato preventivo i titolari di reddito di imprese e gli esercenti di arti e professioni. L'adesione al concordato preventivo comporta la determinazione di procedure agevolate dei tributi o dei canoni dovuti, nonch la limitazione dei poteri di accertamento.
Proroghe per il trasporto pubblico. Aperta una speciale finestra a favore delle regioni, che potranno prorogare gli affidamenti dei servizi di trasporto pubblico locale, fino a un massimo di quattro anni, a favore delle societ concessionarie uscenti. Ci possibile per le aziende partecipate da regioni o enti locali qualora sia avvenuta la cessione, con gara pubblica, di almeno il 20% delle azioni a societ di capitali o a cooperative e consorzi, purch non partecipate da regioni o enti locali. Sono ammesse anche le societ derivanti dalle fusioni di almeno due societ ffidatarie di servizio di trasporto pubblico locale in Italia, nonch le societ consortili di cui sono soci almeno due societ affidatarie di tali servizi, a condizione che il servizio sia svolto nell'ambito della stessa regione o in bacini di traffico uniti da contiguit territoriale.
Immobili in vendita.
Le Agenzie del demanio potranno mettere in vendita gli immobili dello stato, non adibiti a uso abitativo, che erano stati attribuiti con leggi a enti privati e fondazioni, compresi gli enti morali, e non pi utili al raggiungimento delle esigenze istituzionali.
L'attivazione delle procedure di cessione fa quindi venir meno l'eventuale vincolo di destinazione originariamente esistente. Dovr essere comunque preventivamente richiesta la verifica dell'interesse culturale alle soprintendenze regionali.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news