LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli - Inaugurato nel complesso monumentale: dal Medioevo alle grandi tele del Settecento
Di Stella Cervasio
La Repubblica - 09.12.2005




Le voci del 'mall', il pi grande centro commerciale della citt, che in et imperiale si chiamava macellum, risuonano mentre si attraversa il chiostro del convento di San Lorenzo Maggiore, che incrocia la 'Citt della domenica'. Si sale la scala che porta ai quattro livelli del Museo dell'Opera del complesso monumentale, da mercoled aperto tutti i giorni (tranne luned) 9.30-17.30, biglietto 4 euro, dopo un restauro di 11 anni. San Lorenzo, o la macchina del tempo: restando nello stesso quadrato di terra, si attraversano 2000 anni di storia. Mentre l'orologio dei secoli gira, ecco le taberne trasformarsi in case e lavanderie. Ora siamo nel VI secolo: dal consumo alla preghiera, il mercatone diventa basilica paleocristiana. Prima si venerava Marte, ora il culto di San Lorenzo: all'ultimo piano del museo un reliquiario conserva un pezzo di adipe e sangue del santo 'grigliato'. Ma arrivano gli Angioini che portano il profumo di Francia nell'Assisi di Napoli. Siamo nel 1234, la stessa fetta di terreno che confinava con il teatro romano e conteneva il Foro, ora basilica dei seguaci di Francesco.
Il palinsesto di Napoli, citt-marmellata, dove ogni epoca ha lasciato la sua orma, svelato tra le mura e i sotterranei di san Lorenzo Maggiore. Regione, Comune e soprintendenze hanno lavorato per realizzare un museo che spiegasse la storia di un complesso monumentale unico al mondo e allo stesso tempo restituisse la visione 'urbanistica' del territorio. La vita materiale, i giorni del basso Medioevo ci si dispiega davanti nelle vetrine, attraverso la ceramica che subisce l'evoluzione degli anni, si fa pi bella, invetriata, con l'immagine di un cavaliere che regge tra le braccia una fanciulla, forse con la coda: una sirena? Nella guida edita da Esi i secoli sono passati in rassegna da tutti gli autori della ricostruzione di San Lorenzo e del museo, un pool eccezionale di archeologi, architetti, storici dell'arte come Stefano De Caro, Daniela Giampaola, Vittoria Carsana, il soprintendente Enrico Guglielmo (che autore delle sale funzionali che ospitano l'allestimento), Roberto Middione. S'arriva alle sale medievali: cavalieri dormienti dell'ordine del Nodo, un crocifisso gotico drammaticamente espressionista. Sei e Settecento danno tele di Curia, Marullo, Vaccaro, Finoglia. Poi gli arredi, le statue devozionali, i pastori che hanno gi riscosso successo in una tourne regionale americana.
Come ha detto De Caro, che con Bassolino, Guglielmo, Nava e altri ha inaugurato, sarebbe piaciuto a Padre Giovanni Recpido, che salv ogni frammento durante scavi meno attenti di quelli di oggi, e a Giancarlo Alisio, che queste pietre conosceva una per una.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news