LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'arte, il futuro e la sua funzione: a Venezia l'era-Storr si apre con un simposio
Daniela Ghio
Il Gazzettino, 09/12/2005

Da oggi, per quattro giorni, si aprir in citt un confronto tra artisti, esperti, direttori di museo e responsabili delle passate edizioni della manifestazione. Il presidente Croff: Ridefiniamo la nostra identit per arricchirla

Venezia
A 110 anni dalla sua fondazione la Biennale di Venezia guarda al suo futuro con un momento di riflessione sullo stato e le prospettive della creativit, dell'organizzazione e dell'economia dell'arte contemporanea. Dai tempi della sua nascita il mondo e l'arte hanno subito numerose trasformazioni e la Fondazione sente che arrivato il momento di guardare indietro e considerare attentamente il passato per meglio adattarsi alle circostanze emergenti, pur senza smettere di volgersi al futuro, verso nuove metamorfosi. Per questo motivo la Biennale intende celebrare il suo centodecimo anniversario con un simposio internazionale che, da oggi a luned 12 dicembre, riunir a Venezia, all'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti (Palazzo Cavalli Franchetti), un gruppo di trenta esperti, tra i quali storici dell'arte, direttori di museo, curatori delle passate edizioni della Biennale (come Bonami, Bonito Oliva, Carandente, Celant, Eclair, Martinz), critici e studiosi appartenenti agli altri campi del sapere, tra cui filosofia, antropologia, economia e sociologia. Il tema sar "Modernit molteplici e salon globale: dove i mondi dell'arte si incontrano", il curatore scelto Robert Storr, il direttore della prossima edizione della rassegna artistica. I partecipanti avranno il compito di riflettere su ci che era la Biennale in origine, su ci che diventata nel corso delle sue tante "incarnazioni", su quale potrebbe essere il suo futuro.
La Biennale ha una storia talmente ricca, bella, importante, per cui bisogna partire da l - spiega il presidente Davide Croff -. Dagli inizi radicalmente mutata, pi e pi volte, pure mantenendo inalterata, da quell'epoca, la matrice internazionale dei suoi esordi. Configurata a modello oramai ripetuto in tutto il mondo, per tutto il secolo e ancora oggi, la Biennale ha mantenuto centralit, autorevolezza e riferimento costante per il mondo dell'arte.
Cosa vi spinge a compiere una riflessione in questo particolare momento?
Oggi siamo testimoni e responsabili di una particolare fase storica della sua vita - puntualizza Croff -, e abbiamo sentito il dovere e la necessit di accompagnare questa nuova fase con una riflessione sullo stato e sulle prospettive dell'arte contemporanea. Siamo convinti che il ruolo della Biennale debba essere oggi e una volta ancora ridefinito e precisato, adeguato ai paesaggi che si configurano, e di fronte ai quali abbiamo intrapreso in questi anni nuove e diversificate progettualit. Il presidente cita cos un famoso brano delle Confessioni di Sant'Agostino: "Viviamo in contemporanea tre tempi: il presente del passato (che la storia); il presente del futuro (che sono le nostre aspettative) e il presente del presente (che sono le visioni)". Ridefinire il ruolo della Biennale di Venezia (e non solo delle sue Esposizioni di Arti Visive) vuoi dire rinnovarne le strategie. Per una istituzione culturale, il concetto di cambiamento e di rinnovamento strategico comporta una concezione specifica dell'innovazione, che non ha relazioni con il mondo della produzione: mentre i prodotti si ridisegnano, le culture invece si arricchiscono e si moltiplicano.
Insomma, la Biennale si accinge a voltare pagina?
Ridefinire le caratteristiche della nostra identit - conclude Croff - non significa rinnegare la nostra storia, ma rileggerla e arricchirla rispetto al presente, in relazione a quanto sta mutando il mondo che ci circonda. Abbiamo posto al centro della nostra azione la volont di riassumere come Istituzione un forte ruolo di indirizzo rispetto alla nostra stessa identit: reinterpretando in chiave moderna i concetti di committenza, esplicitando le funzioni per la crescita e lo sviluppo dei contesti nazionali entro cui la Biennale gioca, volta a volta, la propria identit e capacit di creazione di valori.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news