LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il racket delle opere d'arte
Graziano Cetara
Il Secolo XIX, 09/12/2005

Operazione della Finanza, coinvolto un calciatore
Ricettazione e furti su commissione: quindici indagati

La premiata ditta ordinava furti di ogni genere e rivendeva al mercato nero opere d'arte e armi, escavatori e strumenti per l'edilizia con la stessa facilit. una organizzazione criminale di una quindicina di persone, tra cui due commercianti, la banda di ricettatori individuata dal Gruppo operativo antidroga (Goa) della Guardia di finanza di Genova, al culmine di un'inchiesta su un traffico di stupefacenti condotta dal sostituto procuratore Francesca Nanni, della direzione distrettuale antimafia.
Nei giorni scosi il magistrato ha ordinato una ventina di perquisizioni nelle abitazioni e negli uffici degli indagati. I finanzieri hanno raccolto prove e oggetti di vario genere ancora sotto esame, tra cui un ingente quantitativo di gioielli di origine sospetta e delle munizioni custodite clandestinamente.
Sui particolari dell'indagine c' il pi assoluto riserbo. Da indiscrezioni pare che gli investigatori della Fiamme gialle fossero sulle tracce di un certo numero di opere d'arte del '500 trafugate negli anni scorsi all'interno di chiese genovesi, pronte per essere avviate al mercato nero del bello e dell'antico. Non solo.
Come in molte delle recenti inchieste sul mondo degli stupefacenti e del malaffare, anche nelle carte di questa inchiesta appare il nome di un noto calciatore della Sampdoria. Ma il suo ruolo, allo stato attuale, sarebbe marginale: i finanzieri hanno perquisito l'automobile di grossa cilindrata che l'atleta blucerchiato aveva da poco venduto a uno degli indagati. Sull'esito del controllo nulla dato sapere.
L'ambito territoriale nel quale si muove l'inchiesta piuttosto ampio e va dal Basso Piemonte al levante genovese, investendo persone di varia estrazione sociale tutte legate dalla stessa appartenenza all'organizzazione criminale specializzata in furti e ricettazione, l'indagine della direzione distrettuale partita dall'individuazione di una gang dedita al traffico di droga in ambienti della Genova bene. Ma presto l'attenzione degli investigatori stata attirata dalle attivit nelle quali la gang reinvestiva i ricavi, ingenti, ottenuti dalla vendita degli stupefacenti, cocaina in particolare. Attivit del genere pi diverso che moltiplicavano i proventi del sodalizio.
La gang e i patrimoni personali di ogni singolo componente sono stati tenuti sotto controllo per oltre due anni dai militari del Goa e del Nucleo regionale di polizia tributaria, agli ordini del colonnello Massimo Grillo, allo scopo tra l'altro di perseguire anche i reati di natura economico finanziaria eventualmente commessi. Mentre si tessevano le fila dello smercio di stupefacenti tra il Basso Piemonte e il levante genovese, grazie a intercettazioni e pedinamenti, sono stati raccolti elementi che riconducevano gli indagati a una serie di furti su commissione all'interno di un certo numero di cantieri edili. Furti da diverse migliaia di euro che miravano a costose attrezzature da rivendere al mercato nero. Inoltre la banda, dimostrando ecclettict e spregiudicatezza, si dedicava anche a incursioni in chiese finalizzate all'asportazione di preziose opere d'arte, tele e sculture per lo pi appartenenti al XVI secolo. Nelle perquisizioni dei giorni scorsi i finanzieri, alla ricerca degli oggetti trafugati, si sono trovati di fronte a munizionamento non dichiarato che apre scenari anche sul fronte del traffico d'armi.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news