LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LECCE: Un Centro per l'archeologia
f.c.
La Gazzetta del Mezzogiorno(Lecce) 08/12/2005

Varato in commissione l'acquisto dell'antica dimora Castromediano, collegata a palazzo Vernazza



L'edificio cinquecentesco coster poco pi di 80mila euro Nel complesso un Laboratorio urbano sulla storia di Lecce


Sar probabilmente approvato, nella prossima seduta di Consiglio, l'acquisto di palazzo Castromediano da parte del Comune. Intanto, ieri mattina, il provvedimento ha avuto il via libera da parte della commissione Lavori pubblici. L'edificio, situato nel centro storico, in vico Vernazza, risale al primo '500 e coster, alle casse comunali poco pi di 82mila euro. La decisione era stata peraltro presa dalla giunta, guidata dal sindaco Adriana Poli Bortone, gi lo scorso 23 maggio. Perch - precisato nella delibera, che a breve approder in Consiglio - si tratta di un immobile di interesse culturale e perch tale acquisizione consentir una pi adeguata fruizione della contigua e strettamente interconnessa altra dimora, denominata Palazzo Vernazza Castromediano, gi di propriet comunale ed attualmente in corso di restauro. Pare che l'intenzione dell'Amministrazione sia di creare, all'interno dell'edificio, il cosiddetto Larc, vale a dire un vero e proprio Laboratorio archeologico. Lo ha rivelato lo stesso sindaco Poli Bortone, in un recente incontro convocato a palazzo Carafa, con il professor Francesco D'Andria, per fare il punto sugli otto siti di scavo e restauro presenti sul territorio comunale. Del resto, proprio le fondamenta di palazzo Vernazza, in corso di restauro grazie ai fondi della legge Poli sul barocco leccese, stanno restituendo manufatti e tracce di grande valore storico. Ad aprile, il Ministero per i Beni e le attivit culturali ha inviato una nota agli amministratori di palazzo Carafa per comunicargli che il bene era stato posto in vendita dai legittimi proprietari al prezzo di 82.600 euro. In casi simili, l'articolo 62 del decreto legislativo n. 42 del 2004 prevede che gli enti locali del territorio possano per esercitare il loro diritto di prelazione. Agli stessi cio riservata una sorta di corsia preferenziale, rispetto a soggetti privati ugualmente interessati, per l'acquisto di immobili di un certo interesse culturale. E, proprio in virt di tale previsione di legge, l'ufficio Centro storico ha suggerito l'acquisizione dell'importante immobile al patrimonio comunale. Il diritto di prelazione stato esercitato dalla Giunta comunale in tempi record, perch - era spiegato nell'apposita delibera - il termine di decorrenza del 30 giugno 2005 (90 giorni dalla data di notifica della compravendita, avvenuta il 30 marzo scorso) per l'esercizio di tale diritto ha imposto tempi e decisioni rapide.

08/12/2005




news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news