LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Fondazioni senza futuro
Giornale di Sardegna, 7-DIC-2005




Ieri, a Cagliari, il punto sui tagli destinati agli enti lirici. Fischiato il sottosegretario Bono, applausi per Biggio, Confindustria: Investiamo.

Un dialogo tra sordi. Tra chi si ostina a non voler sentire e chi ha voglia di urlare tutta la sua rabbia. Perch in ballo non c' solo la perdita del posto di lavoro per le migliaia di addetti ai lavori del comparto, ma il futuro stesso delle tredici Fondazioni liriche italiane, agonizzanti nella morsa dei tagli al Fondo unico dello spettacolo. Di questo si parlato ieri durante la giornata di lavori al Lirico di Cagliari, sede del convegno voluto dal sovrintendente Maurizio Pietrantonio e che ha portato in citt, alcuni tra i pi brillanti esperti del settore, da Carlo Fontana, ex sovrintendente scaligero, al sottosegretario per i Beni e le attivit culturali Nicola Bono, a Walter Vergnano sovrintendente del Regio di Torino nonch presidente dell'Anfols, l'associazione che riunisce le Fondazioni liriche.
UN DIALOGO tra sordi si diceva, il cui risultato stato perlomeno quello di amplificare il vuoto culturale che si respira nel nostro paese. Perch come spiegato da Valerio Cappelli, giornalista del Corsera invitato in qualit di moderatore: Se in Europa si assiste a un aumento della spesa destinata al-la produzione culturale (+ 9,6% in Spagna, + 3,3% in Francia, + 2% in Inghilterra), all'Italia, fanalino di coda, non rimane che stare a guardare prigioniera com' degli eventi e della tradizione. Il paradosso nasce gi dal titolo del convegno:
"Fondazioni liriche quale futuro?". Sarebbe bello pensare al futuro - gridano i tanti lavoratori seduti in sala - ma qui, purtroppo, ci stanno togliendo anche il presente. Insomma, citando il maestro Strehler se "la cultura il nostro petrolio", perch allora si fa di tutto per togliere alla macchina anche quelle poche gocce di carburante? Purtroppo, tra sordi ci si intende e cos, all'assessore Pilia i tagli sembrano necessari, dato che i costi sulla produzione teatrale in Sardegna sono tra i pi alti in Italia e dunque gioco forza ottimizzare; sordo l'onorevole Bono, per cui la legge sulle Fondazioni un puro fallimento, uno strumento che non funziona, che allontana i privati invece di allettarli, e dunque ben vengano i tagli se significano gestione corretta del pubblico denaro. Nella ridda di voci, interventi, critiche e polemiche, l'unica nota poca stonata della giornata l'ha proposta Giovanni Biggio, presidente della Confindustria sarda: Basta con l'equivoco del teatro visto come un ingombro, trovo riduttivo che la Regione liquidi l'argomento con la tesi dei costi alti perch siamo circondati dal mare. Noi vogliamo guardare al Lirico come a un centro di produzione di cultura, ecco perch entro dicembre saremmo in grado di sottoscrivere un protocollo d'intesa col teatro che porter nuova, linfa alla stagione e ci permetter di finanziare i singoli spettacoli.




news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news