LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Maddalena, al via i lavori per l'ampliamento della base
Alessandra Deleuchi
il Giornale di Sardegna 6 dicembre 2005

Santo Stefano. Gli americani hanno fatto riaprire il cantiere

Le dichiarazioni di Rumsfeld non bloccano il progetto di ristrutturazione per 52mila metri cubi. Va avanti anche la costruzione di 400 appartamenti


Se vero che c un accordo tra il ministro della
Difesa americana Donald Rumsfeld e il collega italiano
Antonio Martino, che prevede di smantellare la base americana
di Santo Stefano, pur sotto gli occhi di tutti che,
nellisola, i lavori di ristrutturazione e forse anche di ampliamento sono tuttaltro che interrotti, anzi proseguono a
pieno ritmo. Quindi sembrerebbe proprio che il Milcon p -
995, il piano di migliorie infrastrutturali a Santo Stefano
sia in atto. Ristrutturare per chi e per quale motivo? Tirar su
appartamenti a La Maddalena per militari americani. Perch?
E per chi? Dubbi e interrogativi anche perch a breve non ci
saranno pi i sommergibili a propulsione nucleare e la base
dovr essere smantellata.
Ora tutto nelle mani dei governi di Italia e Usa. Anche
perch, stando a quando ha detto il delegato dellambasciatore
americano in Italia, Ronald P. Spogli al sindaco di La
Maddalena Angelo Comiti sar un negoziato a stabilire tempi e
modi che saranno poi comunicati.
MA C ANCHE DA DIRE che finora non stato comunicato
nulla ai vertici militari americani della base sul possibile
smantellamento. La decisone per ora solo politica. Bocche
cucite (e non potrebbe essere duversamente) dai responsabili
della Pizzarotti di Parma, che ha un cantiere anche a La
Maddalena, incaricata di portare avanti i lavori di ristrutturazione e ottimizzazione di circa 52 mila metri cubi di
fabbricati nell'isola di Santo Stefano, compresa la costruzione
di pi di 400 appartamenti nella zona di Mongiardino
a La Maddalena, sempre per militari Us. Si sa solo che il
contratto che lega questa impresa agli americani, prevedeva
che i lavori di Santo Stefano siano portati a termine entro il
gennaio del 2007.
Tanti gli interrogativi senza risposta. Come, ad esempio,
per quale motivo si continua a mettere su cemento, a costruire
le fondamenta, a trasportare materiale da costruzione nellisola,
se gli americani devono andare via. Una delle spiegazioni
potrebbe anche essere quella che proviene da fonti
non ufficiali, secondo cui sarebbe pi conveniente per la
marina militare americana pagare i lavori in corso, secondo
cifre gi preventivate nellordine di svariate centinaia di
milioni di euro, piuttosto che interrompere un grosso contratto
e farsi carico della penale per non aver rispettato gli accordi.
Ma la verit che, della base dei misteri, ancora non si sa
nulla. E intanto i lavori per ampliare e ristrutturare la base
vanno avanti.



news

10-08-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 10 agosto 2020

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news