LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Una colpa restaurare la Scala
Giusi Di Lauro
Libero, 02/12/2005

IL MIRACOLO. Nel volume polemiche, misteri e contraddizioni della monumentale ristrutturazione. Immagini inedite della torre scenica e della meccanica del palcoscenico

A leggere il libro La Magnifica Fabbrica, Il teatro della Scala (Electa Mondadori, a cura di Carla Di Francesco, sovrintendente regionale ai beni architettonici) viene subito da pensare, "peccato che non l'abbiano pubblicato prima". Molte delle polemiche (senza citare qui i ricorsi al Tar) che hanno accompagnato il restauro e la ristrutturazione del Piermarini non sarebbero forse nate o avrebbero trovato un fertile terreno di scontro.
Qui, finalmente si pu leggere il pensiero di Mario Botta, l'architetto svizzero che ha progettato un pezzo di Scala del tutto nuovo, e che confessa in un colloquio raccolto da Bruno Pedretti, di aver vissuto il suo lavoro come un'espiazione, un lavoro che in quanto moderno, doveva scontare la colpa di non essere l'autentico. Non a caso, tutti gli interventi pi forti che hanno cambiato la fisionomia soprattutto del lato sud della Scala, sono riusciti a passare nella comprensione dei milanesi e del popolo del teatro, come esigenze di sicurezza, (una parola chiave con cui a Milano di questi tempi si spiega tutto). Botta ammtte, ora, a distanza di un anno dall'inaugurazione della Scala restaurata, che tutto poteva essere legittimato grazie ai vigili del fuoco: Le necessit della sicurezza, oltre a quelle della macchina scenica cui oggi si chiedono prestazioni di virtuosismo tecnico impensabili anche solo pochi decenni fa, facevano entrare dalla porta di servizio una liceit del contemporaneo cui era bandito l'ingresso dal portico principale.
Sfogliando le pagine di questo volume dove sono raccolte le fotografie dell'interno del teatro, dell'esterno, ma in misura maggiore immagini e disegni della torre scenica, con la presentazione dei dettagli della meccanica del palcoscenico, fatta di tiri elettrici, argani, ponte luci del boccascena e piani mobili per la fossa d'orchestra, si ha la netta impressione di essere entrati nel retroscena di quella che gi Pietro Verri aveva definito nel 1778 la magnifica fabbrica in una lettera al fratello Alessandro. Una fabbrica che custodisce il genio, come scrive nella prefazione il nuovo sovrintendente del teatro, il francese Stphane Lissner, quest'anno alla sua prima Prima. In poche righe, da innamorato che sa che non potr mai avere la sua amata, scrive che questo genio non ci appartiene. L'unica cosa che possibile fare consacrarsi al suo servizio.
Resta, dunque, anche dopo aver visto i bozzetti, le fotografie, i disegni preparatori, anche dopo aver letto le considerazioni sul restauro degli interni spiegati da Elisabetta Fabbri, l'architetto responsabile, sulla cura con cui la sala stata restituita alla sua grandiosa luminosit, resta netta l'impressione che la Scala conservi il suo mistero, di teatro simbolo e cuore della citt. Un tempio laico della citt, nello spirito asburgico di Maria Teresa, sotto il cui impero nato il teatro alla Scala. Una sacralit che imprime alle sale, n i corridoi, ai palchi, al foyer, ai ridotti, alle quinte, fino al "golfo mistico" (altro nome per dire buca dell'orchestra), e ancora su alle gallerie e al loggione, il suo fascino, a cui, non ci si sottrae.
Per questo motivo, quest'anno, dopo le dimissioni sia dalla Filarmonica che dal consiglio d'amministrazione del teatro, Fedele Gonfalonieri presenzier alla Prima, assister all'Idomeneo di Mozart, anche se sul podio invece di esserci il maestro Riccardo Muti ci sar un giovane e gi affermato direttore d'orchestra Daniel Ilarding. Invitato da Lissner in persona, Gonfalonieri ha detto: La Prima sempre la Prima. E la Scala sempre la Scala.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news