LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

L'officina dela Cattedrale
Gazzetta di Parma, 02/12/2005

Un mosaico di 53 iniziative per coinvolgere tutta la citt
Un simbolo di Parma ed una enciclopedia da sfogliare

Nell'officina del compleanno della Cattedrale lavorano pi di cento persone. Cinquantatr sono le iniziative: dalla conferenza di un'ora alla mostra che dura tre mesi. Strenne, libri, didattica, mostre, attivit pastorali, conferenze, concerti, convegni, restauri. Un coinvolgimento, appassionato e appassionante che nel segno di un obiettivo comune ha chiamato a raccolta la citt. Una modalit di lavoro concorde che, come esprime il vescovo nel messaggio che sar letto nel giorno dell'apertura dell'anno giubilare, ci si auspica diventi un modello per la citt da usare per il futuro. Il programma ufficiale delle iniziative per i 900 anni della cattedrale non un corpo che si muove per conto suo. Alla base c' una testa pensante. Ideazione, organizzazione, produzione e promozione degli eventi nascono dall'impegno del Comitato nazionale per il IX centenario della Cattedrale, costituito dal Ministero per i beni e le attivit culturali e composto da rappresentanti di enti, istituzioni e apparati governativi. Ma il Comitato marcia grazie al lavoro serrato ili una giunta composta dalle istituzioni locali: Diocesi, Comune, Provincia, Soprintendenza al patrimonio storico artistico, Universit, e Fondazione Cariparma. Dietro al marchio della cattedrale, ci sono loro, c' un lavoro intenso fatto di confronto dialettico mirato a uno scopo comune. Presieduto da monsignor (Giancarlo Santi, ex direttore ufficio beni culturali della Cei, il Comitato coordinato da Giancarlo Gonizzi.
Attivissimo su molti fronti che riguardino la gestione e la valorizzazione dei beni culturali, Gonizzi l'anima di tutte le riunioni che da mesi si tengono nella Sala Colli del Vescovado. Da aprile 2005, infatti, i vari rappresentanti delle realt coinvolte nelle celebrazioni, si sono riuniti intorno a un tavolo con cadenza quindicinale per costruire insieme il programma, lavorando di comune accordo. La Cattedrale simbolo della citt - spiega Gonizzi - appartiene a tutti, l'emblema della citt. Per questo motivo il Comitato ha coinvolto tutti, dalle istituzioni alle singole associazioni, secondo le proprie specificit, per dar senso all'importanza dell'insieme. Alla fine si creato un mix in cui ognuno ha mantenuto la propria identit, ma nel fare insieme emerso un valore aggiunto. Qualche esempio? Al Conservatorio stato chiesto di fare concerti, alle biblioteche conferenze, ai fotografi di fare una mostra degli scatti migliori, alle guide turistiche di offrire per tutti i sabati pomeriggio, dal 10 dicembre, una visita guidata gratuita in Duomo aperta a tutti i parmigiani. Ai commercianti stato chiesto di collaborare alla promozione tenendo aperti gli esercizi durante le festivit, ai tassisti di tenere in auto il calendario degli eventi, agli albergatori di dare ai clienti il programma delle iniziative. La Casa della musica organizza un convegno su storia della musica in cattedrale, l'Universit presente nell'organizzazione delle grandi mostre e dei convegni, l'ordine dei notai sta preparando un convegno sulla figura dei notaio, che all'epoca era eletto dal vescovo....Si scopriranno anche curiosit: c' chi ha valorizzato il punto Parma che riproduce nel ricamo elementi decorativi che si trovano in Duomo.
Insomma, un mosaico composito in cui ognuno porta la propria tessera per ottenere un'immagine unica. Era fondamentale cogliere questo aspetto. La Cattedrale - spiega Gonizzi - di tutti, tutti portano la loro candelina per il suo compleanno. Se questo vale come coinvolgimento cittadino, ma ci vale a maggior ragione come modalit di lavoro all'interno del Comitato. Ciascun rappresentante delle istituzioni lavora sulle proprie specificit. Esempi? Il Comune organizza la mostra sulla vita quotidiana a Parma nel Medio Evo, il convegno sulla nascita dell'istituzione comunale negli anni in cui sorge la Cattedrale, ha accettato di restaurare la cappella del comune in Cattedrale. A sua volta la Provincia valorizza i percorsi del romanico sul territorio: approntando la segnaletica e una serie di eventi per l'estate 2006 in 28 pievi e monasteri sparsi sul territorio. Molte di queste figlie detta Cattedrale spesso verranno riaperte per l'occasione, con l'esborso di cifre ingenti per restaurare e mantenere questo patrimonio. Uno dei capitoli pi importanti delle iniziative del Comitato anche se meno appariscenti, riguarda il coinvolgimento delle scuole: perch la scuola ha il compito di trasmettere ai ragazzi la cultura dell'educazione al patrimonio: questo verr fatto attraverso laboratori didattici, incontri, conferenze, concorsi. Ma tornando alle istituzioni che fanno parte integrante del Comitato, l'Universit e impegnata nel dare contenuti significativi a molte iniziative, dalle grandi mostre ai convegni. La Soprintendenza, oltre a svolgere il proprio ruolo di controllo dell'importantissima campagna di restauro che ha interessato la Cattedrale, anche partner della realizzazione di mostre. La Fondazione Cariparma, a sua volta, ha il ruolo importantissimo di sostegno delle iniziative, con la coscienza di una partecipazione ai vari progetti che riguardano citt e territorio. La stessa diocesi collabora con tutti ed partner nel concorso per le scuole "racconta la tua chiesa". Tutti gli eventi hanno una loro logica, rappresentano uno dei tanti aspetti della Cattedrale, giustamente definita un'enciclopedia da sfogliare, perch la somma della comunit che l'ha costruita e abbellita. Alla fine l'attenzione per ci che accaduto 900 anni fa serve per leggere meglio il nostro presente e il nostro futuro. Come le maestranze che 900 anni fa, unite nell'opera comune, costruirono, pietra su pietra, la Cattedrale allo stesso modo oggi, all'interno del Comitato, nonostante ci siano specificit differenti, si lavora con una visione unitaria. Tutte le istituzioni che fanno parte del Comitato, oltre a portare competenze e conoscenze, hanno sostenuto economicamente i progetti di cui si sono fatti carico. Altri progetti, invece, vengono realizzati con fondi del Comitato che provengono parte dal Ministero per i Beni e le Attivit culturali, parte dalla Fondazione Cariparma o da sponsor privati. L'investimento complessivo - afferma Gonizzi - supera il milione e 800 mila euro, ricordando che all'interno di tale cifra si collocano, per una importante percentuale, restauri sia a Parma che sul territorio.



news

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

25-07-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 luglio 2020

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

Archivio news