LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cagliari. Allarme crollo: rischia di sfaldarsi la Torre del Poeta
Gianluca Zorcolo
L'Unione Sarda 28/11/2005

L'allarme era già stato lanciato, il rischio crollo denunciato più volte nel corso degli scorsi anni così come lo stato di degrado e incuria dovuti a diversi anni di abbandono. Le richieste di aiuto sono sempre cadute nel vuoto, così come rischia di crollare, stavolta definitivamente, la Torre del Poetto o del Poeta. La denuncia arriva dall'associazione Amici di Sardegna, che nel corso di una recente escursione sulla Sella del Diavolo ha riscontrato che la situazione va sempre peggiorando e il monumento che domina la spiaggia dei Centomila alla quale dà il nome pare destinato a sbriciolarsi in tempi brevissimi.
«Stavamo monitorando le condizioni della torre da diverso tempo - spiega il presidente dell'associazione Roberto Copparoni - e nel corso di un recente sopralluogo curato da alcuni esperti che lavorano con noi è stato rilevato il pessimo stato di conservazione della Torre del Poeta edificata tra il 1590 e il 1605, che si trova proprio a ridosso della Sella del Diavolo e rappresenta un monumento storico per i cagliaritani. Nel corso della visita purtroppo abbiamo appurato che sarà imminente il crollo della parte rimasta ancora in piedi». Preoccupazioni quelle dell'associazione dettate da riscontri concreti. La struttura, che ha forma tronco conica, si erge sul lato della scogliera calcarea del promontorio ed è particolarmente soggetta a fenomeni di erosione provocati dagli agenti atmosferici. Originariamente era alta circa dieci metri per un diametro di cinque. «Ora le condizioni sono davvero disperate - riprende Copparoni - solo circa la metà della torre è ancora in posizione originaria, l'altra parte, sezionata verticalmente è in buona parte precipitata in mare e quella restante del troncone è distaccata dal corpo a causa del cedimento del terreno e delle sue fondazioni. È davvero un peccato che nessuno si sia mai preoccupato di salvare questa importante testimonianza. Sembra impossibile che non si reperiscano i mezzi e manchi la volontà per strappare all'incuria questo monumento». Il nome della torre pare sia legato al termine Pouhet pozzetto, perché poco distante si trova una cisterna punica conosciuta anche come Sa ucca 'e su tiaulu. La parola, mal tradotta in epoca piemontese, divenne inizialmente Poeta e in seguito Poeto per la vicinanza della spiaggia omonima. «Sentiamo il dovere di lanciare un appello per salvare questo monumento e realizzare in tempi rapidi tutti i lavori di consolidamento necessari di cui la struttura necessita», conclude il presidente degli Amici di Sardegna.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news