LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Verona. Ma in Fondazione Arena Orazi è sempre più solo
Enrico Giardini
Arena, 29/11/2005

Il caso lirica. Danieli (An): intervenga il ministro Buttiglione
Nuove critiche da Mauro De Robertis, segretario Sdi e assessore

Continua a far discutere la presa di posizione dell'Unione di centrosinistra (tranne la Margherita) che ha criticato la gestione della Fondazione Arena e chiesto al sovrintendente Claudio Orazi di andarsene.
A ribadire il concetto c'è Mauro De Robertis, segretario provinciale delle Sdi ma anche assessore comunale nella Giunta guidata dal sindaco Paolo Zanotto, presidente della Fondazione Arena. «Ho espresso il mio dissenso verso la conduzione dell'ex ente lirico fin dai tempi della "Corona di pietra" uno spettacolo che io considero una vera e propria patacca», spiega De Robertis, «e lo ribadisco ora, perché ritengo che i problemi della Fondazione non siano solo economici. Serve un rilancio che non dipende soltanto dall'ingresso di nuovi fondi, ma anche dalla conduzione artistica».
La stilettata a Orazi, dunque, parte anche da un componente della Giunta comunale. «Essere in Giunta non significa essere in caserma», conclude De Robertis, «e la Giunta inoltre non ha competenza sulla Fondazione Arena. Io ho espresso la posizione dello Sdi».
Nel dibattito interviene il senatore di An Paolo Danieli. «Rilevo con soddisfazione», dice, «che le critiche che ho rivolto alla gestione della Fondazione Arena da più di due anni ora sono con divise da una larga parte della sinistra. Segno che la verità, prima o poi, viene a galla. Così si va allo sfacelo e Verona, che dall'Arena ha un indotto stimato in 500 milioni di euro, non se le può permettere». Danieli ricorda che «nel recente passato mi sono appellato ai membri del Consiglio di amministrazione, ma senza successo. Ora mi rivolgerò direttamente al Governo nella persona di Rocco Bottiglione, ministro dei Beni culturali».
Sul fronte economico, intanto, come riporta il quotidiano IlSole-24 Ore, il bilancio di Arcus spa, la società creata tra il ministero delle Infrastrutture e quello dei Beni culturali per promuovere lo sviluppo dell'arte, della cultura e dello spettacolo, ha finanziato progetti per circa 50 milioni di euro, nel biennio 2004-2005. Fra le opere in via di finanziamento figura quella a «Parma capitale della musica» per 3,3 milioni euro. Parma, peraltro, non è neppure inserita fra le 13 Fondazioni nazionali. Dallo stesso fondo Arcus dovrebbero arrivare soldi anche per la Fondazione Arena: lo ha promesso il ministro delle Infrastrutture Pietro Lunardi al sindaco Paolo Zanotto, nel recente vertice europeo sulla Sicurezza stradale, svoltosi a Verona.
Intanto, il sindacato Uil interviene con una nota in cui rivendica di aver detto da tempo che «la gestione attuale della Fondazione è inadeguata», spiega Giorgio Facco, segretario Uilcom-Uil, «anche se non abbiamo alcun riscontro da parte delle forze politiche. Riteniamo che i problemi della Fondazione siano un po' più complessi e che le soluzioni siano da ricercare in uno sforzo corale in cui ci sia anche un management più consono alle complessità ed esigenze areniane».
La Slc-Cgil rilancia invece chiedendo «la definizione di un progetto artistico-culturale della Fondazione, con la programmazione e promozione adeguata e la nomina di un direttore musicale». Inoltre, di «allargare la platea dei soci pubblici e privati con un ruolo prioritario per la Provincia e uno più incisivo delle istituzioni nella programmazione degli investimenti». E ancora, «ridefinire l'assetto organizzativo, completare il Consiglio di amministrazione, con i privati che devono essere un valore aggiunto e non sostituire le istituzioni pubbliche, riformare lo statuto, allargare la platea dei soci».



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news