LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

I «portabandiera» della cultura. Dai teatri alle biblioteche, dai musei ai siti archeologici: una miriade di attività che si regge sul non profit
Paola Springhetti
Il Sole 24 Ore, 28 novembre 2005

L'impegno assiduo di organizzazioni, associazioni e fondazioni

C’è un ribollire di attività culturali che oggi in Italia sono affidate all'impegno del volontario. Sono organizzazioni, associazioni, fondazioni che divulgano la musica tradizionale, organizzano corsi di informatica, sostengono musei, fanno teatro, strappano erbacce dai siti archeologici, tengono aperte biblioteche. Una miriade di attività e di iniziative impossibile da elencare.
A pensarci bene, si fonda sul volontariato anche la: Società Dante Alighieri, che porta la cultura italiana in giro per il mondo, e per associazione di idee si potrebbe citare "Chiama l'Africa", che ha lanciato il progetto "Leggere l'Africa" per diffondere in Italia la letteratura di quel continente.
• A Torino. Per capire quanto possa essere importante l'attività nel settore, si potrebbe prendere il caso di Torino, città in cui esiste addirittura un Ufficio per il volontariato culturale, testimonianza dell'interesse dell'amministrazione per questo tipo di partecipazione civica. L'ufficio, diretto da Francesco De Biase, lavora con un centinaio di associazioni impegnate nella tutela e valorizzazione dei beni culturali.
Quasi ogni museo, infatti, ha un'associazione di "Amici" del Museo e lo stesso vale per i parchi e i luoghi di valore storico-artistico. «Le associazioni — spiega De Biase — valorizzano questi beni, offrono informazioni ai visitatori, organizzano visite, convegni e seminari, fanno pubblicazioni intorno al luogo o al sito». La collaborazione culmina nell'organizzazione di "Torino e Oltre", rassegna che si svolge a primavera e in autunno da ormai una decina d'anni, per far scoprire parti sconosciute della città e della provincia.
Oltre alle associazioni impegnate per la valorizzazione dei beni, però, la città ne vanta molte altre che svolgono attività culturali in senso lato. Le ha studiate l'Osservatorio, culturale del Piemonte, che nel 2003 ha realizzato una "Indagine conoscitiva sull'associazionismo del volontariato culturale in provincia di Torino". Sono stati cen-siti quasi 1.300 soggetti, di cui l'80% localizzati fuori del capoluogo, con circa 15mila volontari attivi. »
Sodalizi grandi e piccoli. Essendo il tema amplissimo, parleremo in un'altra occasione del vasto ambito del volontariato che si occupa della valorizzazione dei beni artistici e ambientali per soffermarci
ora su quello culturale in senso lato: una realtà ben radicata in Italia. Lo dimostrano, oltre alla vitalità di una miriade di piccoli gruppi locali, le grandi associazioni "storiche". La Chiesa cattolica, per esempio, vanta una rete di realtà — legate a parrocchie, diocesi, associazioni, ordini religiosi o, anche, a iniziative individuali — che agiscono a volte anche a livelli molto qualificati, come fa l'Associazione Amici dell'Università Cattolica. Questo volontariato è presente in ogni campo, dal teatro al cinema, dalle scienze al turismo (ad esempio con il Ctg-Centro turistico giovanile), che propone interessanti sodalizi tra turismo e cultura. Culturale e sociale, peraltro, spesso si incrociano: «La cultura è un'occasione per incontrarsi e comunicare», afferma Roberto Mosi, responsabile dell'area educazione adulti dell'Auser. Al sodalizio — di cui si parla anche nell'articolo sotto — fanno capo 150 università popolari e una serie di attività che vanno da quelle ricreative ai corsi di ogni tipo, alla presenza nei musei.
Può succedere che a Borgo San Lorenzo al Mugello
si facciano corsi-laboratorio sulle vetrate lavorate e sulla ceramica e che a Milano ci sia un gruppo che si occupa della manutenzione dei vecchi mezzi di trasporto conservati nel Museo della scienza e della tecnica Leonardo da Vinci. Da due anni, poi, le attività culturali dell'Auser culminano nella manifestazione "La città che apprende" : tre giorni di dibattiti, spettacoli, mostre su un tema che l'anno prossimo sarà il rapporto tra culture, considerato dal punto di vista dei migranti.
Obiettivi multipli. Circa la metà dei 6mila circoli che costituiscono l'Arci sono impegnati in attività culturali. Tre sono, gli obiettivi principali, secondo l'incaricato delle politiche culturali, Flavio Mongelli: riqualificare il territorio, offrire percorsi di educazione permanente, mettere in circolo produzioni culturali emergenti (nell'ambito della musica, ad esempio, della fotografia, del teatro), che non sono interessanti per il mercato. Di qui, tra l'altro, lo spazio offerto ai giovani e alla loro creatività, che culmina nell'impegno per la Biennale" dei giovani artisti dell'Europa e del Mediterraneo.
Un altro ambito in cui l'Arci è attiva è quello dei diritti culturali, la difesa dei quali si traduce in iniziative di alfabetizzazione, alle nuove tecnologie, per la diffusione del software libero, per la libera circolazione delle informazioni, compreso il sostegno alle Street Tv e alle radio digitali. La ragione di fondo, spiega Mongelli, è che «la qualità della vita di una comunità si misura anche sull'accesso alla cultura, ma mentre l'idea dello sport per tutti si è diffusa, quella della cultura per tutti non lo ha fatto».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news