LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Immobili statali ai comuni - Una risoluzione dell'Agenzia dà attuazione alla legge finanziaria per il 2005.
ItaliaOggi - Imposte e Tasse 19/5/2005


Pronti i codici tributo per la cessione dei beni

La vendita di immobili statali ai comuni trova i codici tributo. Con la risoluzione n. 65/E di ieri, l'Agenzia delle entrate ha provveduto all'istituzione dei codici tributo ai fini dei versamenti relativi alla vendita di immobili dello stato secondo quanto previsto dall'articolo 1, commi 433, 434, 435 della legge 30 dicembre 2004, n. 311. La Finanziaria 2005 dispone il trasferimento, a titolo oneroso, ai comuni che ne abbiano fatto richiesta, delle aree che appartengono al patrimonio e al demanio dello stato, sulle quali gli stessi comuni, alla data del 30 dicembre 2004, abbiano realizzato opere di urbanizzazione di cui all'articolo 4 della legge 29 settembre 1964, n. 847. Il comma 435 del stesso articolo prevede la corresponsione, contestualmente al trasferimento, delle somme dovute dai comuni per l'occupazione delle aree urbanizzate dai comuni stessi e agli stessi trasferite. Per consentire, tramite modello F23, il versamento delle somme relative alle entrate, sono stati istituiti i seguenti codici tributo: 852T, denominato ´Vendita ai comuni delle aree di urbanizzazione Ð Articolo 1, comma 434 della legge 30 dicembre 2004, n. 311'; 854T, denominato ´Somme dovute dai comuni per l'occupazione di aree - Articolo 1, comma 435 della legge 30 dicembre 2004, n. 311'.
L'articolo 1, comma 433, della legge 311 prevede inoltre che, nell'ambito delle attività volte al riordino, alla razionalizzazione e alla valorizzazione del patrimonio immobiliare dello stato, l'Agenzia del demanio è autorizzata a vendere a trattativa privata, anche in blocco, le quote indivise di beni immobili, i fondi interclusi nonché i diritti reali su immobili dei quali lo stato è proprietario ovvero comunque è titolare. Per il versamento di queste entrate di cui al precedente paragrafo, si utilizza il codice tributo già istituito, 851T, con la nuova denominazione ´Vendita quote indivise, fondi interclusi e diritti reali su immobili - Articolo 1, comma 433, legge 30 dicembre 2004, n. 311'.

Per le entrate di cui all'art. 5 bis, comma 3, del dl 143/2003, convertito con modificazioni dalla legge 212/2003, si continua ad utilizzare il codice tributo 849T, denominato ´Entrate da alienazioni - Art. 5 bis, comma 3, decreto legge n. 143/03 - Sconfinamenti'. Per monitorare il versamento delle somme dovute per l'occupazione delle aree oggetto di sconfinamento e di vendita ai sensi dell'articolo 5 bis, comma 4, del dl 143/03 la risoluzione istituisce il codice tributo 856T, denominato ´somme dovute per l'occupazione di aree - Articolo 5 bis, decreto legge n. 143/03 -Sconfinamenti'.

Infine, per consentire il versamento e il monitoraggio delle somme derivanti da altre vendite gestite dall'Agenzia del demanio, diverse da quelle sopra elencate, la risoluzione istituisce il codice tributo 904T, denominato ´Altre vendite a iniziativa'.






news

21-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news