LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Soru: entro la fine del 2006 via gli Usa dalla Maddalena
Marco Nese
Il Corriere della Sera, 25/11/2005

Il piano per l'area: alberghi e cantieri navali

ROMA Almeno sei mesi, massimo un anno. Questo l'arco di tempo entro il quale pu avvenire lo smantellamento della base della Maddalena. Gli americani non sono in grado di andarsene prima. L'operazione molto complessa spiega il presidente della Sardegna Renato Soru . Occorrer aspettare, ma di sicuro la base sar libera entro la fine del 2006. Soru parla dopo un colloquio col ministro della Difesa Antonio Martino. Durante l'incontro il ministro ha confermato che nel 2004 gli americani avevano cominciato a demolire alcune costruzioni con l'intenzione poi di ricostruirle secondo criteri di massima sicurezza. Avevano elaborato un contingency pian, un progetto che, in caso di approvazione, comportava un incremento di tre volte le volumetrie originali. Se il Pentagono avesse dato l'okay, la base sarebbe stata rafforzata e ingrandita. Invece a Washington prevalsa l'idea di andarsene.
Renato Soru ha gi in mente il piano di trasformazione dell'intera area. Quando i sottomarini partiranno, gli edifici potranno essere riconvertiti in alberghi. La zona, in pieno Parco della Maddalena, ideale per un turismo di qualit. In un primo tempo i 180 dipendenti civili della base militare verranno ricollocati in uffici della pubblica amministrazione, ma successivamente potranno trovare impiego nelle attivit turistiche. Fin dall'800, racconta Soru, la Maddalena ha svolto un ruolo di supporto alla Marina militare, ma da tempo la Marina ha abbandonato il cantiere navale che oggi mantiene i circa 200 dipendenti senza una loro effettiva utilizzazione. Contiamo di riconvertire anche il cantiere, ne usciranno bellissime barche da diporto. In quella zona incrociano d'estate centinaia di maxi yacht che dopo agosto spariscono. Il cantiere pu diventare una base per la manutenzione, in modo che quelle imbarcazioni abbiano un approdo sicuro tutto l'anno.
Secondo le valutazioni di Soru, lo sviluppo di un polo turistico alla Maddalena render disponibili almeno un migliaio di posti di lavoro. Importanti gruppi sono pronti a investire, l'Aga Khan, Tom Barrack, alcuni imprenditori francesi. Faremo qualcosa di alto livello, promette Soru.
Gli americani abbandonano la base perch ormai non la considerano strategica rispetto alle nuove minacce rappresentate dal terrorismo. Troppo defilata, costosa, esposta a eventuali attacchi e con un accesso scomodo a causa degli scogli che punteggiano il suolo marino. Contro gli spuntoni rocciosi and a sbattere il 23 ottobre del 2003 il sottomarino atomico Hartford. Ne venne fuori con notevoli danni e provoc una vera psicosi nella gente, qualcuno giurava addirittura di aver sentito boati e temeva contaminazioni radioattive.
I nuovi pericoli spiega da Londra il portavoce della Sesta Flotta Mark McDonaldimpongono di passare da un assetto che andava bene per la guerra fredda a un sistema di difesa contro le minacce alla sicurezza. Per questo da tempo i sottomarini atomici della US Navy stazionano alla Maddalena solo periodicamente. Fissa nella base la Emory S. Land, una delle due unit di supporto ai sottomarini d'attacco, l'altra, la Frank Cable, attualmente ancorata nell'isola di Guam. Il nuovo dispiegamento delle forze americane, fa sapere il comandante Joe Carpenter dal Pentagono, non coinvolger solo l'Italia e nemmeno solo l'Europa.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news