LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CONDONI EDILIZI: Appia antica, inchiesta sugli abusi
di Angela Camuso
25/11/2005 L'Unità, Roma

_
CONDONI edilizi sulla base di atti amministrativi falsi, o di fittizie attestazioni notarili. Omesse chiusure di fiorenti esercizi commerciali e circoli privati. Il tutto, all'ombra di quella che al momento è soltanto un'ipotesi: giri di mazzette, o quantomeno scambi di favori tra funzionari e impiegati della pubblica amministrazione e i titolari degli esercizi commerciali fuori legge e dei proprietari dei fabbricati abusivi, alcuni dei quali, peraltro, sarebbero personaggi molto noti. L'indagine del pm Carlo La Speranza sugli abusi edilizi commessi nel parco archeologico più grande d'Europa, il parco dell'Appia Antica, sta scoperchiando un vaso di Pandora nel quale sono finiti, al momento, tre vigili urbani in servizio presso l'XI gruppo, iscritti ("ma è un atto dovuto", precisano gli inquirenti) nel registro degli indagati con l'accusa di falso in atto pubblico, un notaio e diversi titolari di esercizi commerciali e licenze edilizie. Nel mirino dell'inchiesta, inoltre, ci sono anche numerosi atti amministrativi firmati da funzionari e impiegati in servizio presso l'XI circoscrizione (che è competente appunto sul territorio del parco): sette di loro, tra i quali il responsabile dello sportello unico attività produttive e commercio dell'XI municipio, sono state ascoltate dagli investigatori come persone informate dei fatti. Accertamenti sono stati svolti anche sull'operato dell'Ente Parco, che ha in gestione l'area con lo scopo, tra gli altri, di arginare le situazioni di illegalità. Le indagini della procura di Roma sugli abusi edilizi commessi nel parco dell'Appia Antica sono iniziate più di un anno fa, come corollario di un'altra indagine, quella sulle presunte violazioni compiute in un'altra area 'protetta' iscritta nell'elenco istituito con la legge 29 del '97, il parco di Veio. Tra il materiale finora raccolto nel voluminoso dossier consegnato al pm La Speranza dai vigili urbani dell'VIII gruppo, che stanno svolgendo le indagini su delega della procura, ci sono fotografie e filmati che documentano una serie di abusi edilizi e violazioni della legalità anche da parte di esercizi pubblici che da decenni - in epoca antecedente all'entrata in vigore delle attuali leggi di tutela delle aree archeologiche - hanno sede nel territorio del parco. Sulla posizione di uno di questi (si tratta di un noto ristorante) gli investigatori sospettano atteggiamenti di favore a beneficio dei titolari dell' esercizio da parte di pubblici impiegati: in particolare, a ormai 4 mesi di distanza da un'ispezione svolta da personale della Asl, che avrebbe accertato per quest'esercizio gravi carenze di requisiti igienico-sanitari, non sarebbe ancora stata emessa da chi di dovere ordinanza di chiusura. Soltanto i risultati dei futuri sviluppi dell'inchiesta potranno verificare se le irregolarità dei pubblici ufficiali firmatari degli incartamenti sospetti abbiano agito in buona fede o "per errore", come alcuni degli indagati avrebbero sostenuto. O se a carico degli stessi ci siano gli estremi per proseguire nell'azione penale.Oltre al falso in atto pubblico, gli altri reati ipotizzati sono abuso d'ufficio e omissione d'atti d'ufficio. Resta poi da scoprire con quale fine o in cambio di cosa tali reati sarebbero stati commessi.






news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news