LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Barrack si ferma ai preliminari
ANTONELLA MANCA
L'Unione Sarda Ed. Olbia Gallura 24-11-2005

Votato laccordo preventivo, piano da discutere
Tom Barrack ha incassato il primo s. Forse non quello che
si attendeva all'inizio ma comunque un primo passo l'approvazione della delibera di intenti.
Un documento di indirizzo ha sottolineato lassessore
allurbanistica Giovanni Pileri che ci permette di avviare
un dibattito, che coinvolger tutti i soggetti interessati.
Inizia cos il lungo iter per lapprovazione del piano di riquali
cazione della capitale del turismo a cinque stelle. Un risultato
diverso da quello che la maggioranza si era proposta allinizio, ma che ora trova tutti favorevoli. Almeno tra i banchi
della maggioranza.
Visto lapprofondito esame da parte del Consiglio del progetto
si legge nella delibera approvata - che ha comportato la necessit di un approfondimento in merito agli aspetti relativi
alla varianti allo strumento urbanistico, al sistema infrastrutturale, alle aree parcheggi, alle ricadute socio-economiche e alla consistenza e destinazione delle aree pubbliche
che rientrano a far parte della stessa pianicazione, si esprime
un preliminare parere favorevole in relazione alleventualit
di procedere alla definizione di un accordo pubblicoprivato
. La maggioranza, quindi, daccordo alluso del piano Integrato che prevede laccordo tra lamministrazione
arzachenese e la Sardegna Resort, la societ che fa capo
alla Colony Capital, e che ha presentato il progetto di riquali
cazione. Ma il piano di Tom Barrack non pu essere approvato
cos come stato presentato.
C da rivedere il discorso delle aree pubbliche e, soprattutto,
il cantiere nautico, sottolinea il sindaco Pasquale Ragnedda. Stiamo riconoscendo la validit del Piano
continua ma ci proponiamo di esaminare successivamente,
attraverso una conferenza di servizi, lintero progetto che
permetter a Porto Cervo di essere pi vivibile e apprezzabile.
Nei banchi dellopposizione non sono invece mancate le critiche.
Dallinizio questo sembrato un investimento immobiliare
piuttosto che un piano di riqualificazione ha sottolineato
Salvatore Spanu non per altro si parla di un raddoppio
delle volumetrie. Il piano integrato di Porto Cervo prevede
infatti un nanziamento di 180 milioni di euro e un intervento
di 170 mila metri cubi, 90 di nuove volumetrie. Non abbiamo
capito sin dallinizio ha detto Giovanni Andrea Giagoni,
capogruppo dellopposizione lintento della maggioranza
di portare a tutti i costi il piano in consiglio, visto che non si
collocava allinterno di procedure legislative e normative
corrette. Neanche oggi abbiamo ricevuto la relazione del dirigente
tecnico che metta per iscritto il suo parere favorevole
in merito al piano integrato.
Polemiche anche per la visita di luned scorso di Renzo Persico,
presidente del Consiglio di Amministrazione della Sardegna
Resort, e di Franco Carraro, della Smeralda Holding, societ
che fanno capo alla Colony Capital.
Avremmo voluto partecipare anche noi a quellincontro
e alla formulazione della delibera di intenti che oggi volete
rmare, ha concluso Giagoni.
Una maggioranza pi unita che mai ha votato ieri sera nella seduta del Consiglio comunale di Arzachena una delibera di intenti per il Piano integrato di Porto Cervo: in pratica il primo passo verso la stipula di un accordo pubblico-privato.



news

13-10-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 ottobre 2019

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

Archivio news