LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brera, festa con sorpresa per il Savoldo restaurato
BARBARA CASAVECCHIA
la Repubblica cronaca Milano 24-NOV-2005

DOPO due anni di restauri, il «Savoldone», come lo chiamano a Brera, visto che è la tavola più grande della Pinacoteca e tra le più grandi al mondo, è tornato al suo posto, luminoso e splendente, nella Sala XIV. Ed è impossibile non accorgersene, visto che la spettacolare Pala di Pesaro di Giovan Gerolamo Savoldo (1480-post l548) è il primo dipinto che vede chiunque entri. Una posizione d'onore che gli spetta fin dall'arrivo a Brera nel 1811, lo stesso anno della Pala di Piero della Francesca, da Urbino, e per le stesse ragioni: le requisizioni napoleoniche nelle chiese del Dipartimento del Metauro, seguite alla soppressione degli ordini religiosi. A commissionare il capolavoro, nel 1524, erastatoil priore della chiesa (distrutta) di San Domenico a Pesaro, ma il Savoldo l'aveva dipinto a Venezia, ritratta nel prodigioso paesaggio al centro del quadro, costringendo i frati a organizzare un «trasporto eccezionale». La Pala è dipinta su un'armatura di tavole di pioppo, completa di carpenteria originale, che pesa più di quattro quintali. Una mole gigantesca, che ne ha sempre reso avventurosi i viaggi (si è spostata solo due volte da Brera, per colpa di altrettante guerre) e complessi i restauri. Un problema felicemente risolto grazie al grande box-laboratorio trasparente (progetto Sottsass, sponsor Pirelli, montato all'interno delmuseo (adesso è
nella SalaXVTII, per curare un'altra tela XL, l'Adorazione dei Magi di Palma il Vecchio), che ha consentito ai visitatori di seguire i lavori diretti da Mariolina Olivari. Gli esiti sono sorprendenti: la pulitura ha eliminato la patina scura e le ridipinture che oscuravano il cielo, in cui è tornato a brillare il lapislazzulì, e riacceso le corone giallo-rosate di serafini, rendendo ancora più evidente la differenza tra i due registri di luce del quadro: sfavillante nei cieli, naturale in terra. Per festeggiare l'evento, Brera apre gratis i Saloni Napoleonici per tre sere offrendo concerti di musiche cinquecentesche. Tuttavia, le note non sono solo festose: la conferenza stampa, cui il ministro Buttiglione non è intervenuto perché influenzato, è stata occasione per ricordare che il laboratorio mobile di restauro è fino ad ora l'unico di cui Brera disponga. Eperi dipendenti in sciopero del Ministero dei Beni Culturali (a Milano: Brera, Cenacolo, Braidense, Archivio di Stato, Mediateca e Soprintendenze) di denunciare che il taglio degli organici previsto dalla Finanziaria rende ancora più ingestibile la situazione in Lombardia, dove i precari sono metà del personale.



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news